Al Gore contro Murdoch: “Current cancellata per ottenere favori da Berlusconi”

Polemiche – La guerra mediatica tra Sky e il canale Current Italia non accenna a placarsi. Al Gore, fondatore del network mondiale Current, sta mettendo le carte in tavola con la furia di chi non può e non vuole accettare le affermazioni lesive di Sky nei confronti della rete. Il colosso satellitare di Rupert Murdoch aveva infatti dichiarato a chiare lettere che la cancellazione di Current dal bouquet di offerta dipende dal mancato raggiungimento di un accordo economico; in sostanza, Current avrebbe chiesto troppi soldi rispetto agli ascolti che porterebbe a casa. Al canale di controinformazione però l’accusa non è andata giù, e tramite Al Gore, è stata inviata a Murdoch una pesante accusa: l’operazione sarebbe solo una mossa per ingraziarsi il premier Silvio Berlusconi.

“Siamo una televisione realmente indipendente – ha sottolineato Al Gore ai microfoni del Corriere -. Per questo siamo stati i primi a mandare in onda Citizen Berlusconi o documentari che hanno mostrato che la sporcizia a Napoli c’è ancora. Ma News Corp (proprietà di Murdoch, ndr) sta cercando di entrare nel business del digitale terrestre; però, per questo, ha bisogno del consenso di Berlusconi”. Una mossa strategica di stampo commerciale, insomma: Gore ha sottolineato anche come ci siano almeno altri 14 canali nel bouquet di Sky che, pur vantando ascolti nettamente inferiori a quelli di Current, sono pagati di più.

Inoltre, secondo alcuni ci sarebbe un’altra motivazione dietro la bagarre: il passaggio dello scomodo giornalista Keith Olbermann, molto inviso a Murdoch e alla Fox, a Current Usa. Essendo libero il canale statunitense da appoggi di frequenze, la vendetta si sarebbe quindi consumata sul suolo italico. Ma il canale può vantare dipendenti convinti e agguerriti, spinti – più che dal denaro – dall’ideologica missione di un giornalismo libero; senza contare che gli spettatori (spiccatamente “geeks”) di Current sono tra i più attivi e dinamici della televisione italiana, e non se ne stanno certo con le mani in mano. Molti di loro hanno già informato la rete che, nel caso Current dovesse essere rimossa dall’offerta Sky, disdiranno l’intero abbonamento.

Roberto Del Bove