Bruce Willis torna con ‘Red’, un action movie pieno di humor

 

Nuovo film per l’ex della Moore Bruce Willis torna al cinema con un film divertentissimo. ‘Red’, uscito nelle sale cinematografiche italiane l’11 maggio, è una divertente action-commedy con un cast di vecchie glorie. Il film, ha infatti, oltre a Willis, come protagonisti Morgan Freeman, John Malkovich e Helen Mirren. A quasi 60 anni, l’ex della bellissima attrice Demi Moore, dalla quale ha avuto tre stupende bambine, si sente come un ragazzino. “I dopo 50, sono i nuovi 40”, dice l’attore scherzando in un’intervista su un settimanale, “Ho sempre pensato che i lavori migliori sarebbe arrivato tra i 40 e i 60 anni”. L’attore ha girato moltissimi film, ma ha ammesso che si è divertito veramente nel girare quest’ultima commedia, proprio perché ha una maturità tale da fargli apprezzare di più anche i piccoli dettagli. L’attore si sente davvero fortunato ad essere ancora considerato per le sceneggiature e ad essere ingaggiato per nuovi film. Il 56enne rivela anche che non sempre è facile trovare lavoro data la tanta concorrenza, soprattutto quella giovanile. Per essere considerato per una scritturazione fa training di resistenza almeno tre volte a settimana, utilizza la palestra che ha nella sua casa di Los Angeles, e quando è fuori per lavoro porta con sé gli attrezzi.

Bruce Willis nella quotidianità – la vera ragione d’orgoglio di Bruce Willis è stata quella di esser stato capace di diventare padre. L’attore ama molto le sue figlie e cerca di passare con loro moltissimo tempo. Il 56enne, nonostante il grandissimo successo, è sempre rimasto con i piedi per terra. Dal 2009 il protagonista di ‘Red’ è sposato con la modella di Victoria’s Secret, Emma Heming, molto più giovane di lui. Odia i governi, perché sostiene che questi rubino metà dei soldi pubblici e non migliorino alcun servizio. Willis ha un modo tutto suo di essere religioso, e su questo delicato tema dichiara: “Credo a modo mio. Ieri le religioni spiegavano perché la Terra gira. Ora sono mitologia moderna”.

Tiziana Di Cicco