A Lucca escono serpenti dal wc

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:59

La notizia è degna dei miglior film horror: nei giorni scorsi una famiglia di Lucca è stata molestata dall’arrivo di ospiti davvero indesiderati. A guastare la tranquilla routine domestica sono stati tre rettili che hanno fatto capolino dalla tazza del wc. Due bisce d’acqua e un serpente corallo (di origine brasiliana) sono, infatti, sbucati inspiegabilmente dal gabinetto terrorizzando l’intera famiglia. Immediato l’intervento delle forze dell’ordine che, con l’ausilio di un erpetologo (studioso di rettili e anfibi), stanno tentando di venire a capo del misterioso caso.

Una pipì da incubo – Una normale casa nel quartiere San Anna a Lucca, una bambina intenta a fare pipì e una biscia d’acqua. Sono questi gli elementi che hanno dato il via al piccolo incubo domestico di una famiglia lucchese, alle prese – da qualche giorno – con rettili sgusciati fuori dal loro gabinetto. L’episodio della biscia d’acqua si è replicato il giorno appresso, quando un’altra biscia (molto più lunga della prima) ha fatto capolino dalla stessa tazza del bagno lasciata incautamente aperta dal padre famiglia. A quel punto la situazione è apparsa più che preoccupante e si è deciso di richiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

Rettili indesiderati – A mobilitarsi sono stati i pompieri, i vigili urbani, la società degli acquedotti e il nucleo zoologico. Tutti intenti a venire a capo della misteriosa vicenda. Resa ancora più “viscida” (è proprio il caso di dirlo) dal ritrovamento nella solita tazza del wc di un terzo rettile, un serpente corallo (presumibilmente di origine brasiliana o venezuelana) fortunatamente non velenoso. Una squadra di esperti sta tentando di analizzare lo scarico per individuare la provenienza degli indesiderati animali.

Maria Saporito