Ciclismo, Giro d’Italia: 15^ tappa a Nieve, Contador controlla

Ciclismo, Giro d’Italia – Tappa durissima e terribile quella di oggi culminata sul Gardeccia, che chiude un trittico di frazioni di alta montagna e che anticipa un giorno di riposo, domani, visto da molti come manna dal cielo. Oggi la vittoria di tappa è andata a Nieve, spagnolo, davanti a Garzelli e Contador. Proprio quest’ultimo ha guadagnato però altri secondi su Nibali e Scarponi in classifica generale.

Sudore – Gambe già dure per le prove dei giorni scorsi superate in affanno, oggi arriva una tappa lunga e logorante, forse ancor più di quella di ieri. Era una tappa in cui chi avrebbe attaccato troppo presto avrebbe rischiato di perdere diversi secondi, era necessario centellinare le energie. Così al km 72 sono ben 18 i corridori davanti con ben 8’24” di vantaggio. Tra questi Garzelli, Tshopp, Pirazzi, Nieve, Sastre, Di Luca, Losada, Pasamontes, Petrov, Weening, Deignan. Ai -65 Hoogerland è solo in testa ma poco dopo Grazelli si lancia all’inseguimento e lo supera. Ai -45 Garzelli è ancora avanti, mentre Nibali conserva 12 secondi di vantaggio sul gruppo di Contador.

Finale – La tappa ha una scossa durante la discesa del Fedaia dove Nibali, in crisi negli ultimi km, compie una rimonta spettacolare in cui riprende il gruppo di Contador mentre Nieve riprende Garzelli all’inizio della scalata del Gardeccia. Nieve attacca subito, Garzelli prova a tenere ma è dura. Nieve vince la tappa con un minuto di distacco sul rivale. Terzo Contador che per la prima volta ha dato l’impressione di essere affaticato anche se conserva ancora la maglia rosa e quella rossa, mentre quella verde è da oggi sulle spalle di Garzelli. Domani giornata di riposo. Più che meritato.

Rosario Amico