Red Ronnie vs Pisapia: su Facebook la disfatta dell’ex dj

La second life di Red Ronnie riscuote davvero poco successo sul web. L’ex dj, adesso consulente dell’immagine video di Letizia Moratti, è incagliato in un caso internettiano che rischia di oscurarne la popolarità conquistata in anni di dignitosa carriera. Questi i fatti: Il rosso Ronnie ha postato, circa una settimana fa, un messaggio infelice sulla sua pagina Facebook, accusando l’aspirante sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, di essere il responsabile della cancellazione di LiveMi 2011, un concerto ideato dallo stesso ex conduttore per dare voce ai gruppi musicali emergenti. Un je accuse improponibile, che ha scatenato la creatività di tantissimi internauti, autori della pagina “E’ tutta colpa di Pisapia“, in cui si sono scatenati in accuse all’insegna del nonsense e della goliardia.

L’accusa improbabile – Ricordate il conduttore di “Roxy Bar”? Il rosso Ronnie esperto musicale e cordiale padrone di casa? Messi al chiodo dischi e microfoni, l’ex dj cura da qualche tempo l’immagine video di Letizia Moratti, seguendola fedelmente nelle sue fatiche milanesi. Nel caos di una delle campagne elettorali più “incendiarie” che si ricordino, Red Ronnie non ha mancato di dare il suo contributo, postando un messaggio su Facebook che ha segnato l’inizio di un vero e proprio tormentone. Ecco il testo: “Primo esempio del vento che sta cambiando a Milano: cancellato LiveMi di sabato 21 maggio, in Galleria del Corso. Era l’inizio di LiveMi 2011 (che se vincerà Pisapia sarà cancellato dai progetti del Comune). Dava spazio a gruppi e artisti emergenti che potevano esibirsi con brani propri. In compenso Pisapia sta pensando a un megaconcerto con Jovanotti, Ligabue e Irene Grandi. Per dare voce a chi non ce l’ha”.

Travolgente “effetto Pisapia” – Un post che Red Ronnie ha inserito il 18 maggio sulla sua bacheca Facebook e che – come detto – ha scatenato un vero e proprio putiferio. Perché? Agli internauti non è sfuggito che l’accusa che l’ex dj ha rivolto all’aspirante sindaco di Milano è insostenibile dal momento che – allo stato attuale – Giuliano Pisapia non ha alcuna voce in capitolo sulla programmazione degli eventi (culturali e non) della città meneghina. A differenza della sua “assistita” Letizia Moratti. Uno svarione che è valso l’inizio del cosiddetto “effetto Pisapia”, dal quale Red Ronnie è stato rovinosamente travolto.

Pisapia da accusare – I più creativi hanno aperto una nuova pagina sul social network: “E’ tutta colpa di Pisapia” in cui, facendo il verso all’ex conduttore musicale, scaricano addosso al candidato di centrosinistra una quantità impressionante di accuse. Tra le più originali: “E’ stato Pisapia ad uccidere la mamma di Bambi” o “Pisapia gestisce la raccolta differenziata a Napoli” o ancora “Pisapia si traveste da finto impiegato dell’Inps e ti ciula la pensione mentre ti distrai”. Una cascata inarrestabile di boutade con cui il popolo di Facebook sembra aver già decretato il suo vincitore a Milano. Per l’assistita di Red Ronnie si è trattato dell’ultimo, fatale passo falso?

Maria Saporito