Home Anticipazioni

Serie A, Palermo-Chievo 1-3: rosa distratti dalla finale di Coppa. Pioli li punisce

CONDIVIDI

Palermo-Chievo 1-3. Finisce con una sconfitta la Serie A 2010/2011 del Palermo. I rosanero hanno infatti perso per 3 a 1 contro il Chievo guidato da Stefano Pioli. Chievo che ha ribaltato il vantaggio iniziale firmato da Nocerino al 14′, grazie alle reti messe a segno da Pellissier (40′), Constant (67′) e Pulzetti (80′). I clivensi hanno così chiuso questo campionato di Serie A all’11° posto, grazie ai 46 punti conquistati nel corso delle 38 partite giocate quest’anno. Il Palermo ha invece chiuso all’ottavo posto, ma ha dato l’arrivederci ai suoi tifosi per la finale di Coppa Italia contro l’Inter, in programma domenica prossima allo stadio Olimpico di Roma. Finale alla quale ha dato appuntamento anche Delio Rossi, che ha un po’ tirato le orecchie ai suoi giocatori per l’atteggiamento rinunciatario messo in campo ieri. Pioli ha invece elogiato i suoi ragazzi per la bella vittoria conquistata al Renzo Barbera.

A Nocerino risponde Pellissier – La gara di ieri non ha avuto un ritmo tanto elevato nelle prime battute di gioco: le condizioni del terreno non proprio eccezionali e la mancanza di stimoli da una parte e dall’altra hanno bloccato le due squadre, che raramente si sono fatte vive sottoporta. Ci ha provato Miccoli all’8° a svegliare il Barbera, che sei minuti dopo ha festeggiato la rete del vantaggio del Palermo siglata da Antonio Nocerino. I tifosi rosanero si aspettavano una gara in discesa per i loro beniamini, ed invece hanno assistito ad un penetrante forcing del Chievo: i gialloblu di Pioli hanno sfiorato il gol con BogliacinoMoscardelli in ben tre occasioni, dove un Sirigu in forma strepitosa ha fatto degli ottimi interventi. Sirigu che però non ha potuto fare niente al 40′, quando Pellissier ha beffato la retroguardia rosanero, depositando in rete la palla dell’1 a 1.

Ripresa nelle mani dei gialloblu – Nella ripresa il Palermo ha gigioneggiato per una buona mezz’ora di gioco, cercando di mandare in rete il quasi ex Fabrizio Miccoli. Il Chievo invece ha cercato con delle ripartenze di portarsi in vantaggio. Vantaggio che i gialloblu hanno raggiunto al 67′, grazie alla rete di Constant, arrivata dopo una clamorosa topica di Cassani. Da qui in poi gli uomini di Pioli hanno tenuto in mano il pallino del gioco, ed hanno chiuso il match all’80′, grazie alla bella conclusione dalla distanza di Pulzetti, che ha fulminato un incolpevole Sirigu. Il Palermo nei minuti finali ha cercato con Pinilla e Kurtic di accorciare le distanze, ma ha anche rischiato di subire il 4 a 2 con un tentativo da posizione ravvicinata di Moscardelli. Alla fine è arrivato il triplice fischio dell’arbitro Galloni, che ha sancito la meritata vittoria del Chievo sul campo del Palermo.

Simone Lo Iacono