Il capitolo conclusivo della saga di Harry Potter inaugurerà il Giffoni Film Festival

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:47

L’epica battaglia finale inaugura l’edizione 2011 del Festival il cui tema è LINK – La 41esima edizione del Giffoni Film Festival sarà inaugurata il 12 luglio dalla proiezione in anteprima di Harry Potter e i doni della morte – Parte 2. Il film, diretto dal regista David Yates, è l’ultimo degli otto film tratti dalla saga letteraria scritta da J.K. Rowling e sarà distribuito dalla Warner Bros nelle sale italiane il 13 luglio.

Nel 2009 Harry Potter era stato già protagonista al Giffoni Film Festival: in quell’occasione venne presentato Harry Potter e il Principe Mezzosangue. Il capitolo conclusivo sarà distribuito anche in formato 3D e gli spettatori potranno entrare nel mondo di Hogwarts e nell’epica battaglia finale con un alto livello di realismo visivo. La seconda parte dell’adattamento cinematografico del settimo volume dedicato al giovane mago Harry Potter inizia con un furto alla Gringott, la banca dei maghi, dove si trova uno degli Horcrux rimasti. Ron e Hermione lo recuperano e sono costretti a fuggire liberando un drago dalle segrete della banca e a volare fino ad Hogwarts per cercare di distruggere gli ultimi due Horcrux e sconfiggere Voldemort. Inizia così un’aspra battaglia che si concluderà con lo scontro tra Lord Voldemort e Harry Potter.

L’edizione 2011 del Giffoni Film Festival si svolgerà a Giffoni Valle Piana dal 12 al 21 luglio e il tema dell’anno sarà il LINK. Ci saranno 3300 giurati che incontreranno gli ospiti internazionali ed italiani ed assisteranno alle proiezioni dei film in concorso per decretare il vincitore della 41esima edizione.
Il direttore del Festival, Claudio Gubitosi, racconta:  “Riguardo al tema – LINK – vogliamo approfondire proprio il termine di corrispondenza, di rete (non solo internettiana), di condivisione, di ponte. Svelare i meccanismi della relazione tra gli uomini, approfondire il concetto di globalizzazione, ammirare l’intricato gioco di rimandi tra le cose, pedinare da vicino le dinamiche di collegamento tra argomenti apparentemente lontani (alla base anche del concetto di “metafora”), ricercare le forme di congiungimento tra le emozioni e le sensazioni (in paleontologia il LINK è proprio il cosiddetto anello di congiunzione)”.

Beatrice Pagan

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!