Cotto e mangiato, le ricette di Benedetta Parodi: strudel di ragù

Lo strudel di ragù proposto, nel menu di ieri, 27 maggio 2011, a Cotto e mangiato da Benedetta Parodi è un’ interessante ricetta che da secondo piatto si può facilmente trasformare in una cena o in un piatto unico veloce da mangiare o in una squisita portata da buffet… Prepararlo è semplice e il ragù che vi avanza potrebbe condire un bel piatto di tagliatelle!

Gli ingredienti: per il ragù, un bel soffritto misto di cipolla, carote e sedano, olio extra vergine di oliva, uno spicchietto di aglio, 700 g di carne trita, mezzo bicchiere di vino bianco, mezzo bicchiere di sugo di pomodoro, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, un cucchiaino di zucchero, 1 grattata di noce moscata, pepe, alloro, rosmarino e 100 g di emmenthal, due basi di pasta sfoglia.

Preparate il ragù in questo modo: mettete il soffritto in una pentola e aggiungete l’olio e lo spicchio di aglio schiacciato. Quando il soffritto è pronto aggiungete la carne e salatela, sfumate con il vino bianco e aggiungete il sugo di pomodoro, il concentrato, lo zucchero, la noce moscata, il pepe, l’alloro e il rosmarino. Fate cuocere per una mezz’ora circa. Lasciatelo raffreddare. Aggiungete al sugo il formaggio tagliato a pezzetti piccoli o grattugiato con la grattugia a fori larghi e mescolate bene. Stendete due basi di pasta sfoglia e distribuitevi su il ragù. Chiudetele come uno strudel e infornate a 180°C per 20 minuti. Per l’ultimo minuto utilizzate il grill per rendere i vostri strudel più dorati in superfice.

Le dosi consigliate nella ricetta sono per due strudel… Benedetta Parodi consiglia lo stesso ragù per condire le tagliatelle ma con una accortezza che renderà il vostro ragù davvero irresistibile: a fine cottura aggiungetevi mezzo bicchiere di latte e mescolate bene. Questo lo renderà più cremoso e dal sapore più deicato.

Caterina Cariello