Baby Food Diet: la dieta a base di omogenizzati delle star

Baby Food Diet: la dieta a base di omogenizzati delle star. L’estate è ormai alle porte e sono molte le star che per farsi fotografare in perfetta forma stanno ricorrendo a tutte le diete che conoscono. L’ultima arriva dagli Stati Uniti e le attrici Jennifer Aniston e Reese Witherspoon, la cantante Lady Gaga e l’inglese Cheryl Cole sono state già sedotte dall’idea di perdere qualche chiletto in più.

In cosa consiste? Si chiama Baby Food Diet e il prodotto principale è l’omogenizzato e tutti i cibi per i neonari. Creata dalla celebre personal trainer di Madonna e Gwyneth Paltrow,  Tracy Anderson, la nuova dieta è molto in voga negli Stati Uniti e promette di far perdere nove chili in sei settimane. La dieta è molto semplice: si fa un solo e vero pasto al giorno ma rigorosamente ipocalorico e poi si possono introdurre piccole porzioni di creme di frutta, verdura, carne e chi più ne ha più ne metta, a intervalli brevi durante l’arco della giornata. In Inghilterra c’è stato un vero e proprio boom di acquisti di omogeneizzati e il “porridge” per bebè è andato completamente a ruba in sole due settimane. La scelta del cibo per per bambini è molto semplice: gli omogenizzati contengono poche calorie e pochi grassi. Ma non solo. Hanno, infattim un contenuto limitato di zuccheri e di sale e Jennifer Aniston è arrivata a mangiarne anche 14 al giorno per mettersi in forma prima di girare il suo ultimo film.

Effetti collaterali. Mangiare omogenizzati non è un regime alimentare particolarmente dannoso, ma sicuramente negativo per l’umore. Il masticare cibi diversi, infatti, è associato a una sensazione di felicità, mentre nutrirsi di cibi omogeneizzati alla lunga può far deprimere. Dalla British Dietetic Association hanno dichiarato “Chi ha perso la testa per la Baby Food Diet “dovrebbe crescere”.

Daniela Ciranni