Pedofilia: attira bimbo di 5 anni e gli fa iniezione, arrestato 37enne fiorentino

Ennesimo caso di pedofilia. Ha attirato un bambino rom di 5 anni in un garage, l’ha denudato e immobilizzato per praticargli un’iniezione allo scopo di stordirlo per poi tentare di violentarlo sessualmente, ma le urla del piccolo hanno attirato l’attenzione della gente, che è accorsa in suo aiuto. Protagonista del tentativo di violenza, verificatosi ieri sera a Sesto Fiorentino, in via Signorini, è un 37enne fiorentino già in passato arrestato per abuso sessuale su minore.

Il fatto. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, il piccolo stava giocando sotto casa, quando l’uomo, approfittando di un attimo di distrazione dei nonni del bambino, l’ha adescato per portarlo nel garage di un caseggiato di alloggi popolari. Lì il 37enne ha iniettato nelle natiche della vittima una sostanza non ancora precisata, ma sicuramente allo scopo di stordire il piccolo, le cui urla sono state udite dai vicini, italiani, che sono accorsi in aiuto. L’uomo nel frattempo si è rifugiato in casa, ma poco dopo è stato prelevato, in condizioni psichiche visibilmente alterate, dai carabinieri che lo hanno arrestato con l’accusa di sequestro di persona, lesioni e violenza sessuale su minore. Il bimbo è stato invece trasportato all’ospedale pediatrico Meyer per essere sottoposto a controlli e ricevere l’assistenza degli psicologi.

R. E.