Giochi delle Isole – Trionfa la Sicilia

Palermo. “Terre unite da un mare di sport”. Così recita lo slogan che ha accompagnato la quindicesima edizione dei Giochi delle Isole che si è svolta dal 22 al 29 maggio in Sicilia. Per il terzo anno consecutivo ha trionfato la Sicilia portando ad un totale di sette le vittorie ottenute, mentre al secondo e al terzo posto si sono classificate Sardegna e Martinica. Una settimana di sport e d’amicizia che, quest’anno, ha coinvolto le isole Azzorre, Cipro, Corfù, Corsica, Elba, Jersey, Korkula, Madera, Malta, Martinica, Mayotte, Sardegna, Sicilia e Wight. L’olimpiade giovanile ha avuto un’edizione da record con circa tremila presenze tra atleti, delegati, preparatori e giornalisti. Coinvolte direttamente le province di Palermo e Trapani, sedi dei campi e delle strutture che hanno ospitato le dieci discipline sportive ufficiali: atletica leggera, nuoto, ginnastica, pallacanestro, judo, pallavolo, pallamano, tennis, tennis-tavolo e vela, gli sport dimostrativi come badminton, canottaggio, pesi, rugby, wushu kung e calcio, ed infine per il primo anno gli sport paralimpici che si sono misurati nell’atletica, nuoto e tennis tavolo. Testimonial d’eccezione l’oro olimpico alla sbarra ad Atene 2004 Igor Cassina, mentre il gruppo siciliano i Tinturia ha curato l’inno “Mani all’aria” di questa quindicesima edizione. La cerimonia di chiusura, svolta nel bellissimo scenario del Castello a Mare di Palermo, è stato curata, così come per quella d’apertura, dal regista Vittorio Picconi che ha condotto sul palco le delegazioni in un’unica sfilata, simbolo dell’unità sportiva delle isole partecipanti. Lo spettacolo si è concluso con lo spegnimento della fiamma olimpica, accesa durante la cerimonia d’apertura dal trequartista del Palermo Javier Pastore.

Un’organizzazione perfetta. La manifestazione è stata organizzata dal Coji, dall’assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo della Sicilia e dal Coni Sicilia. Assolutamente positivo il bilancio dell’assessore Daniele Tranchida <<Una bellissima edizione dei Giochi delle Isole, una festa dello sport e della gioventù, all’insegna dei valori di accoglienza e di leale competizione che sono propri di questa manifestazione. Un’edizione dai grandi numeri, che ha messo in evidenza le capacità organizzative della Sicilia, in occasione di grandi eventi sportivi, anche grazie alla sinergia tra l’assessorato al Turismo e il Coni. Sono certo che il calore e l’accoglienza trovati in Sicilia li invoglino a tornare presto come visitatori e turisti>>. Anche il Presidente del Coni Sicilia, Massimo Costa si unisce alle parole dell’assessore <<Oggi è un grande giorno, il giorno del trionfo dell’amicizia e dello sport. Ho voglia di dirvi che sono orgoglioso di essere siciliano, di essere figlio di questa terra bellissima, una comunità che durante i Giochi ha riscoperto il piacere di stare insieme, di essere unita e coesa per raggiungere un grande obiettivo: rendere omaggio allo sport ed ai giovani! A voi, cari ragazzi, dico che siete stati meravigliosi, corretti, disciplinati, avete onorato le vostre bandiere, le vostre squadre e la Sicilia>>. Pierre Santoni, Presidente del Coji, ha dichiarato <<Abbiamo assistito ad una edizione straordinaria dei Giochi. Tutto è stato organizzato perfettamente. Molti giovani hanno preso parte alla manifestazione, non solo atleti sui campi gara, ma anche professionisti chiamati a gestire la manifestazione. La loro voglia di fare testimonia il desiderio della Sicilia di crescere e cambiare. Il mio soggiorno nell’Isola è stato perfetto sia in quanto ospite che dal punto di vista istituzionale: l’incontro con le autorità locali nella sede dell’Ars penso darà ottimi frutti futuri. Credo che gran parte del merito del successo di questa edizione vada al Presidente Costa, mio grande amico: è un ragazzo che ha sicuramente un avvenire brillante che continuerà a fare molto per la sua Isola>>.

Daniela Ciranni