La Lega perde consensi e attacca il Pdl: E’ stato un voto contro Berlusconi

Elezioni La Lega perde voti e comuni. Radio Padania attacca Berlusconi: “Lui è il grande sconfitto”. Salvini: “E’il Pdl che perde voti”.

I dati – Il Pdl non è l’unico partito che deve riflettere seriamente sul risultato delle urne. Il Carroccio infatti, ha perso numerose roccaforti.
Il voto si è tradotto anche in una debacle della Lega: sconfitta a Novara, sconfitta alla provincia di Mantova, sconfitta anche al Comune di Rho e a quello di Desio, dove al primo turno si era presentata da sola riuscendo a portare l’avversario al ballottaggio.
E anche il Gallarate, dove hanno sfilato Bossi e i Ministri leghisti in campagna elettorale, la candidata leghista era rimasta esclusa dal ballottaggio e ora va al centrosinistra.
Tiene solo il comune di Varese, città natale di Bossi, ma non con grandi numeri.
Attilio Fontana è stato confermato e ci scherza su: ”Sono l’ultimo dei mohicani, miei cari, qui è cambiato il vento…”. Il sindaco uscente ha vinto il ballottaggio di Varese con il 53,89% dei voti. La sua avversaria Luisa Oprandi (Pd, Idv, Sel, lista civica Varese&Luisa) ha perso con il 46,11% dei voti ma ha però recuperato 16 punti rispetto al primo turno.

Radio Padania – Forte delusione su Radio Padania tra tutti gli ascoltatori.
Anche se si trattava di un risultato atteso.
Tra gli interventi degli ascoltatori, emergono la delusione per il risultato e le critiche anche dure per come è stata portata avanti la campagna elettorale da parte del centrodestra, in particolare dal Pdl e da Berlusconi, che i leghisti accusano di essere la vera causa della sconfitta. “Attaccare Pisapia e dopo chiedergli scusa, poi l’annuncio che saranno tolte le multe per i milanesi: sono errori che si pagano”, afferma un ascoltare.
«Più che una sconfitta della Lega è una sconfitta di Berlusconi e del Pdl. Il ciclo del berlusconismo è finito, non ha più presa, ha fatto mille promesse, ma non ha portato a casa nessun risultato». E ancora: “Berlusconi aveva promesso una riduzione delle tasse e invece dobbiamo lavorare un giorno in più per pagarle. Poi lo scandalo del bunga-bunga: noi non siamo fatti così”.

Salvini – Il leghista, uno dei candidati a divenire vicesindaco in caso di vittoria della Moratti, se la prende col Pdl: “C’è qualcuno che in questi anni di amministrazione ha perso 75 mila voti, mentre la Lega ne ha guadagnati“.
Insomma, quando si vince si vince insieme, se si perde è colpa del Pdl. Non ha ancora parlato Umberto Bossi, che aveva minacciato la tenuta del governo in caso Milano fosse passata al centrosinistra.

Matteo Oliviero