Berlusconi pazzo di Scilipoti

Di rientro dalla Romania, dopo aver incontrato i suoi figli a palazzo Grazioli presumibilmente per parlare dell’imminente sentenza sul Lodo Mondadori che potrebbe alleggerirgli di molto il portafogli, il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha ieri raggiunto il Quirinale per partecipare al tradizionale ricevimento che precede la festa della Repubblica. L’occasione giusta per ostentare serenità e distillare considerazioni confortanti ai vari interlocutori che lo hanno incalzato sugli ultimi risultati elettorali. Il Cavaliere ha anche trovato il tempo per rimarcare davanti ai giornalisti la sua passione per Domenico Scilipoti: “Non me lo toccate – ha detto il premier – è una persona deliziosa”. E con Luciano Sardelli a braccetto ha aggiunto: “Il gruppo più leale con il presidente Berlusconi è il gruppo di Iniziativa responsabile”.

Simpatia a prima vista – A ben pensarci non stupisce più di tanto che tra il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e il frontman dei Responsabili, Domenico Scilipoti, sia scattata da subito una grande simpatia. I due hanno, infatti, dimostrato di essere accomunati da un temperamento quasi incontenibile che li spinge spesso a firmare boutade ai limiti delle gaffe puntualmente fotografate dagli organi di stampa. Anche internazionali. Un duo, quello Berlusconi-Scilipoti, che se si volesse esagerare, potremmo immaginare anche al di fuori della politica, impegnato in un intrattenimento destinato a fare storia.

Il Cav pazzo di Scilipoti – Il vulcanico ex dipietrista e l’incontinente Cavaliere potrebbero, insomma, decidere un giorno di destinare le loro energie a qualcos’altro per consegnare al loro pubblico quelle pillole di comicità che per ora possono solo centellinare, costretti come sono (soprattutto il secondo) a occuparsi di faccende ben più serie. In attesa che ciò accada, non ci resta che registrare le reciproche attestazioni di stima che i due politici si scambiano con sempre maggiore frequenza. Intercettato ieri da alcuni cronisti ai giardini del Quirinale, ad esempio, il presidente del Consiglio non ha mancato di intonare la sua “sviolinata” nei confronti del responsabile: “Non mi toccate Scilipoti – ha detto – è una persona deliziosa, corretta, piena di iniziative in tutti i sensi, una persona stupenda e io mi ci sono affezionato”.

Non solo Scilipoti – Ma non è andata peggio al capogruppo di Ir (Iniziativa responsabile) alla Camera, Luciano Sardelli, che è stato coinvolto dallo stesso Berlusconi in un simpatico siparietto. “Il gruppo più leale con il presidente Berlusconi…”, ha iniziato il Cavaliere trascinando Sardelli davanti ai giornalisti e incitandolo a completare la frase, “…è  il gruppo di Iniziativa responsabile“, ha diligentemente completato il parlamentare. Che ha poi aggiunto: “Andremo avanti nel sostengo al governo fino alla fine delle legislatura”.

Maria Saporito