Jersey Shore a Firenze: visite culturali ed incidenti improbabili

Palazzo Vecchio– I tamarri di Jersey Shore continuano a far parlare di sé nel capoluogo toscano, tra incontri culturali e non. I protagonisti della terza serie del programma di Mtv, infatti, hanno ottenuto il permesso dall’amministrazione fiorentina per girare alcune riprese nelle sale di Palazzo Vecchio, permesso precedentemente rifiutato. Grazie all’autorizzazione i protagonisti potranno visitare i musei Stibbert e Bardini, il cenacolo della basilica di Santo Spirito e il percorso museale del camminamento di ronda del Palazzo. Solo dopo esser stato accusato da New York di cattiva accoglienza, e dopo innumerevoli trattative, il Comune di Firenze ha aperto le porte di uno dei suoi palazzi più famosi ai quattro scatenati ragazzi americani.

Tamponamento polizia municipale– Ma l’ennesima sciocchezza dei ragazzi in puro stile tamarro non si fa attendere e, fortunatamente, non arreca danni a persone e monumenti. Protagonista dell’episodio all’indice la giovane tutto pepe Snooki che, percorrendo il sottopassaggio di Viale Strozzi alla guida della sua automobile, ha tamponato la volante della polizia municipale che la precedeva. L’auto, per di più, era lì proprio perchè chiamata  dalla produzione del programma per fare da scorta alla bella mora. Con lei in macchina altri due giovani, tra cui Deena Cortese, che sono stati costretti ad uscire dai finestrini poiché le portiere posteriori erano bloccate. La ragazza, benché non ufficialmente in arresto, non la passerà liscia facilmente.

Riccione- Anche se entrati in contatto con la cultura italiana grazie ai permessi concessi dal Comune, i tamarri italo-americani non  riescono proprio ad uniformarsi allo stile e alla diligenza della città che, per questo motivo, sembra voler allontanare al più presto i giovani dalle proprie mura. A lamentarsi anche i gestori dei ristoranti dove i ragazzi americani avrebbero dovuto lavorare e dove pare che, al contrario, mangiassero più di quello che servivano ai tavoli. Tra litigi, incidenti, multe e tanta confusione sembra che i tamarri si siano guadagnati il benservito dei fiorentini e la produzione ha già annunciato lo spostamento delle riprese a Riccione.

Maria Serena Ranieri