Argentina: aggredito Messi all’esterno di un ristorante di Rosario

Argentina, Messi. Non sono iniziate bene le vacanze in Argentina per Lionel Messi. Il grande campione del Barça, che ha trascinato i blaugrana nel trionfo di Wembley di alcuni giorni fa, è stato vittima di un tentativo di aggressione nei pressi di un locale di Rosario, la città nella quale è nato 23 anni fa. Un tentativo di aggressione che fortunatamente non ha avuto alcuna conseguenza sulla Pulga albinceleste, anche se è stata grande la paura per i problemi che il folle gesto avrebbe potuto creare all’attaccante del Barça, che dal mese prossimo (7 luglio) dovrà giocare la Coppa America in programma proprio in Argentina.

Messi sfiorato da un pugno – Stando a quanto detto dai media argentini, il fatto si sarebbe svolto presso El Club de la Milanesa, un noto ristorante della città di Rosario. Vicino all’ingresso del locale Messi è stato fermato da un gruppo di ragazzi, che gli ha subito chiesto un autografo. Il campione argentino stava soddisfacendo le richieste di tutti, ma mentre stava firmando gli autografi e stato intercettato da un tifoso del Rosario Central, che lo ha quasi colpito con un pugno, gridandogli anche “Codardo“. Subito dopo l’aggressore è fuggito, e non è stato intercettato né da Messi, né dagli altri ragazzi presenti sul posto.

“Non è successo nulla” – Subito dopo l’accaduto Messi è rimasto incredulo, ed ha guardato negli occhi i ragazzi presenti davanti al locale. La Pulga ha comunque continuato a firmare gli autografi, ed ha deciso inoltre di non denunciare il folle aggressore, che forse deve aver agito per punire il tifo dichiarato di Messi per l’altro club calcistico di Rosario, ovvero il Newell’s Old Boys, ex-squadra di Diego Armando Maradona. Messi ha comunque tranquillizzato tutti quanti sullo strano avvenimento, rilasciando un breve commento per il quotidiano argentino Olè,  nel quale ha detto che “Alla fine non è successo nulla, perchè non mi hanno nemmeno toccato“.

Simone Lo Iacono