Critiche per il nuovo videoclip di Rihanna

 

 Rihanna, video – Il video ufficiale del nuovo singolo di Rihanna, ‘Man Down’, quinto brano estratto dall’album ‘Loud’ è disponibile online. Il videoclip ha suscitato molte polemiche in America per la scena iniziale, nella quale la barbadiana spara, con una pistola, a sangue freddo, ad un uomo. Scorrendo la clip si capisce che proprio quell’uomo in precedenza aveva abusato sessualmente della cantante dai capelli rosso fuoco, e lei si è vendicata. Secondo l’associazione ‘Enough is Enough’, che da anni combatte contro la violenza, il video è inappropriato e non andava trasmesso in tv, poiché non è di buon esempio per i giovani. Un’altra associazione, la ‘Parents Television Council’ afferma “Non ha scusanti ed è solo un filmato shock di una sparatoria, sembra giustificare un omicidio premeditato”. Rihanna si difende dall’attacco dei media ed ha fatto sapere, attraverso la sua pagina Twitter di non voler dare il cattivo esempio, ma tutto il contrario: “E’ un messaggio importante per le ragazze come me, e che hanno subito violenze”. La cantante si riferisce all’aggressione ricevuta da parte dell’ex ragazzo Chris Brown, che l’ha maltrattata due anni fa.

Rihanna ringrazia i fan – Rihanna ringrazia i molti fan che hanno carpito il messaggio del video musicale, dichiarando: “Vi voglio bene, e sono contenta che vi sia piaciuto. Siamo forti, vulnerabili, ma innocenti e talvolta la nostra innocenza ci rende naif. Pensiamo che non possa mai accadere a noi, ma in realtà può accadere a chiunque”. Inoltre aggiunge: “Sono una rockstar 23enne SENZA FIGLI! Cos’è questa storia che tutti vogliono che sia una madre? Sono solo una ragazza, posso essere solo la vostra/nostra voce!”. Per i genitori della pop star questa, data la sua storia personale, era un modo perfetto per per inviare un messaggio importante alle vittime di stupro e violenze domestiche.

Tiziana Di Cicco