Home Spettacolo

42° Premio Barocco: un cast eccezionale per celebrare arte, cultura e spettacolo

CONDIVIDI

Premio Barocco 2011– Lunedì 6 giugno torna in prima serata su Rai1, il 42° Premio Barocco, quest’anno in diretta dall’Antico Porto di Gallipoli. La manifestazione, che dal 1969 dà il via all’estate televisiva Rai, prevede la consegna di una statuetta bronzea avente la forma di Galatea, nella mitologia greca una delle ninfe del mare, ad una personalità che si sia contraddistinta per meriti conseguiti nei campi dell’arte, della solidarietà e della comunicazione. Grazie al collegamento di Rai internazionale, l’evento porterà per più di due ore l’immagine stupenda di Gallipoli in tutto il mondo, confermando nuovamente la fama del Premio Barocco di grande evento mediatico internazionale.

Cast– A condurre la diretta dell’evento sarà uno tra i più noti ed amati volti delle reti nazionali: Fabrizio Frizzi. Ad affiancarlo nella serata tantissimi altri nomi noti della nostra penisola: Sophia Loren, Al Bano, Giorgio Albertazzi, Giordano Bruno Guerri, Giorgio Forattini, Matteo Marzotto, Max Biaggi, Renzo Arbore, Anna Falchi, Paolo Belli, Maria Scicolone ed il trio comico salentino Ciciri e Tria. Il tutto nella cornice stupenda di una scenografia realizzata dall’architetto salentino Luigi Dell’Aglio (che ha già lavorato per le scenografie di eventi del calibro del Festival di Sanremo) e sulle note dell’immancabile orchestra “Terra d’Otranto”.Sul palco, naturalmente, si alterneranno ospiti nazionali ed internazionali di grande spessore.

Rischio archiviato– Un cast artistico eccellente, uno scenario sublime e suggestivo accompagneranno il telespettatore in una vetrina eccezionale di arte, cultura e spettacolo. A termine della serata avrà luogo uno stupendo spettacolo pirotecnico offerto dall’azienda salentina Angelo Mega, che si presuppone incanterà con giochi di luce sia grandi che piccini. Un grande risultato soprattutto se si pensa che fino a qualche giorno fa lo svolgimento dell’evento era ancora in discussione a causa di un mancato aiuto del Comune di Gallipoli, che ha invece adesso certificato il finanziamento necessario alla realizzazione della kermesse.

Maria Serena Ranieri

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram