Arenzano, sub tedesco muore durante immersione

Immersione fatale. Tragedia questa mattina nelle acque davanti ad Arenzano, in provincia di Genova. Un uomo di nazionalità tedesca è deceduto durante un’immersione effettuata nell’area dove si trova il relitto della petroliera Haven. La nave, affondata 20 anni fa, si trova a circa 40 metri di profondità. L’uomo si è sentito male nel momento in cui stava risalendo: i compagni hanno allora chiamato i soccorsi e hanno cercato di aiutarlo, ma non c’è stato nulla da fare. Una volta trasportato da un mezzo della Capitaneria di Porto fino al porticciolo di Arenzano, l’uomo è morto. Vani i tentativi di rianimarlo effettuati dagli uomini del 118.

Morte di un turista. Il decesso è avvenuto poco dopo le ore 13. La vittima dell’incidente si chiamava Martin Rehrmann. Secondo alcune fonti l’uomo avrebbe avuto 38 anni, mentre per altre 45. Rehrmann, assieme ad altri turisti, era sceso all’Hotel Il Poggio per andare a visitare il relitto della Haven, ormai divenuto tra le mete preferite degli appassionati di immersioni. Il malore che lo ha ucciso sarebbe sopravvenuto secondo quel che è emerso fino ad ora durante la fase di risalita. Ulteriori informazioni sulle cause del decesso verranno rilasciate nelle prossime ore.

Gianluca Bartalucci