Autunno Rai: torna Me lo dicono tutti?

L’approvazione dei palinsesti della prossima stagione porta con se clamorosi annunci. Grande scompiglio in casa Rai in questi giorni. Approvare i palinsesti e decidere definitivamente quali programmi salvare e quali sostituire con dei nuovi porta numerose proteste e clamori. I conduttori slittano da un programma all’altro così come da una rete all’altra. Nessuno è più sicuro di nulla e per ora rimangono incerte le sorti di molti. In questo marasma, fra una notizia e l’altra, arrivano però anche diversi scoop.

Pino Insegno promosso. La notizia trapela grazie al sempre super informato Marco Castoro di ‘Italia Oggi’ e viene ripresa da Tv Blog. In autunno potremmo quindi rivedere Pino Insegno in prima serata alla conduzione del programma intitolato ‘Me lo dicono tutti’. Gli scherzi dei vip ai nip che hanno appassionato i telespettatori negli ultimi sabati di maggio tenendo abbastanza bene contro la concorrenza che schierava un agguerritissimo trio di giudici per ‘Italia’s got talent’. Rai 1 ha infatti portato a casa nell’arco delle tre puntate rispettivamente 3.958.000 telespettatori nella prima, battagliando e perdendo per un soffio contro Canale 5, 3.805.000 telespettatori nella seconda puntata e soli 3.856.000 nella terza in cui però la concorrenza è salita parecchio. Pino Insegno ha sapientemente condotto quindi una allegra brigata di vip in vena di prendersi burla del proprio pubblico e così una straordinaria Nancy Brilli ha divertito tutti nei panni di una cassiera poco efficiente, Fabrizio Frizzi come pescivendolo ha preoccupato i propri clienti e bellissime attrici come Bianca Guaccero nei panni di avvenenti commesse hanno ingelosito le moglie e fidanzate. Come dimenticare poi la vigilessa Valeria Marini e il posteggiatore Albano Carrisi? Scherzi divertenti a vittime inconsapevoli che provavano a riconoscere il personaggio famoso e che in cambio ricevevano come risposta il titolo del programma: ‘Me lo dicono tutti!

Autunno. Nulla è ancora certo, ma i ben informati dicono che se il programma di Pino Insegno dovesse andare in onda in autunno potrebbe trovarsi a scontrare direttamente proprio ‘Scherzi a Parte’, ossia il rovescio della medaglia, condotto da Gerry Scotti e con la regia di Roberto Cenci. Programmi simili nello steso periodo? Cosa potrà succedere? Il telespettatore si troverà davanti un autunno pieno di scherzi, ma solo lui potrà decretarne il vincitore e lo sconfitto ricordando a tutti che ‘ride bene chi ride ultimo’!

Alessandra Solmi