L’invito di De Magistris: Obama, vieni a Napoli

Yes, we can. Luigi De Magistris non ha fatto a tempo a insediarsi come sindaco di Napoli che pensa già in grande. Progettando di portare i grandi, appunto, in quella che sarà la sua città almeno per cinque anni. E’ notizia di queste ore che Barak Obama è infatti stato ufficialmente invitato a visitare il capoluogo napoletano proprio dal nuovo arrivato De Magistris. L’invito al presidente degli Usa, ha reso noto il sindaco mentre si trovava presso la base della marina statunitense di Capodichino in attesa dell’arrivo del vicepresidente americano Joe Biden, è stato inviato attraverso classiche vie diplomatiche. “Abbiamo inviato”, ha detto De Magistris, una lettera attraverso il protocollo diplomatico al presidente Obama, del quale sono un sostenitore”.

Obama non verrà a Natale. De Magistris aveva sostenuto che Obama sarebbe potuto venire a Napoli già a Natale, ma questa pare al momento un’ipotesi davvero improbabile. E’ dello stesso avviso Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania, il quale sostiene che di aver “chiesto alla Farnesina di poter ospitare dei vertici internazionali, con la presenza di grandi personalità” senza mai citare il nome del presidente Obama. Questo sarebbe significativo. Pare che, vista la sua agenda degli impegni, sia infatti molto difficile che il presidente americano possa trovarsi a Napoli nel periodo natalizio. A meno che, naturalmente, De Magistris non compia un vero e proprio miracolo diplomatico.

Gianluca Bartalucci