Italia’s got talent: i dodici finalisti ufficiali

Italia’s got talent, semifinale. Il successo del talent show è stato nuovamente dimostrato ieri sera, 4 giugno 2011, quando è andata in onda su Canale Cinque la semifinale di Italia’s got talent. Quasi 6 milioni di telespettatori hanno seguito il programma che sembra essere lo show di intrattenimento più seguito della stagione.

I nomi dei finalisti. Ieri sera, al termine della diretta che è stata davvero lunga, si sono conosciuti i nomi dei finalisti che si  contenderanno il titolo e il montepremi di 100.000 euro nell’ultima serata, sabato prossimo, 11 giugno 2011. Sono 12 i concorrenti scelti dalla giuria composta da Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi che hanno meritato la finale: la cantante ventunene Elena Disarò, il gruppo musicale siciliano La Piccola Orchestra Malarazza, i commoventi e bravi ABC che cantano in L.I.S. (Lingua Italiana dei Segni), l’anziana cantante Anna Maria Bianchi (Ofelia), i bravissimi violinisti della Famiglia Gibboni, la cantante travestita Lala McCallan (Daniele Pacini), il gruppo di ballo hip hop The Mnai’s, gli acrobati statutari Fratelli Pellegrini, il circense Nicola Bruni, il fachiro Simone Baba (Simone Calati), il pittore Fabrizio Vendramin e la boy band umoristica Angel’s Prut.

Il Principe del Vento eliminato. Il gruppo dei finalisti che hanno superato il turno resta variegato di talenti diversi mentre l’eliminazione di alcuni concorrenti ha già fatto discutere sebbene non meravigliato. Il Principe del Vento, ad esempio, ha perso allo spareggio con il fachiro Simone Calati. L’ “arte” di utilizzare come strumento musicale le scorregge, prodotte a tempo…, ha divertito tantissimo nelle precedenti puntate ma non poteva essere considerata che un talento originale…

Il giudice più clemente. I conduttori di Italia’s got talent, Simone Annichiarico e Geppi Cucciari, durante una simpatica intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni, hanno detto la loro sui tre giudici e sembra che la più clemente sia Maria De Filippiche concede più sì ed è più curiosa e disposta ad aspettare la fine delle esibizioni”.

Caterina Cariello