Lamberto Sposini, le sue condizioni tra verità e bugie

Lamberto Sposini. Le condizioni di salute di Lamberto Sposini preoccupano ormai un numero sempre più numeroso di fan che affollano le pagine dei social dedicate all’amato giornalista. Chi tra questi comprende la decisione dei familiari di chiedere il rispetto della privacy non può in ogni caso fare a meno di cercare notizie sulle condizioni di Lamberto e, purtroppo, non sempre trova informazioni corrette o supportate dall’ufficialità di un bollettino medico.

La perdita di memoria. Negli ultimi giorni si parlava di una perdita di memoria come conseguenza dell’emorragia cerebrale che ha colpito il 29 aprile il noto presentatore de La vita in diretta. Una terribile perdita di memoria che ha allarmato il web ma che non è stata fortunatamente confermata da alcun comunicato da parte del Policlinico Gemelli dove Lamberto è ricoverato. Una transitoria perdita di memoria potrebbe essere normale conseguenza del risveglio dal coma farmacologico al quale il giornalista era stato indotto dopo il delicato intervento cerebrale.

Notizie false. La tutela della privacy richiesta dai familiari di Lamberto Sposini ha creato molto fermento e in questo fermento c’è chi approfitta per farsi paladino di notizie che attirano e che vengono spacciate per vere, infrangendo la privacy richiesta e, nello stesso tempo, ingannando chi invece vorrebbe sapere notizie vere e certe sulle condizioni di salute del giornalista. I fan chiedono, dunque che vengano divulgati periodicamente dei bollettini medici che dichiarino lo stato di Sposini nei limiti della privacy richiesta, per evitare quelle notizie allarmanti e false che senza rispetto alcuno bombardano il web sulla scia della notorietà del personaggio tanto amato.

Reali condizioni di salute di Lamberto Sposini. Quel che si sa attualmente è che Lamberto Sposini necessita ancora di una lunga degenza, che non è più in pericolo di vita e che, sebbene in lento recupero, non si è ancora in grado di stabilire quali conseguenze riporterà dall’emorragia che lo ha colpito più di un mese fa.

Caterina Cariello