Jessica Brugali shock: Via le ‘terrone’ da Miss Padania

Jessica Brugali, Miss Padania purosangue. “Per miss Padania bisogna avere le radici nel Nord. Niente padre terrone e magari la mamma settentrionale”. Appena nominata Miss Padania 2011, la bionda e nordica Jessica Brugali (immagini nella fotogallery in basso) esordisce con una proposta in pieno stile leghista. La diciottenne di Albino (BG), già Miss Bergamo, in una intervista a ‘il Giornale’ esprime tutto il proprio disappunto per il nuovo regolamento che ammette al concorso non solo bellezze padane doc, ma anche concorrenti meridionali e persino extracomunitarie, purché abbiano minimo 17 anni e risiedano al Nord da almeno un decennio.

Via le lazzarone meridionali dal concorso. La nuova reginetta del Carroccio, incoronata sabato scorso al teatro degli Arcimboldi a Milano, dimostra di essere una leghista purosangue e proprio non ci sta ad accettare che delle “lazzarone” meridionali possano costituire un ostacolo all’affermazione della bellezza padana. Dichiarazioni, quelle della Brugali, che certo fanno la felicità del leader leghista Umberto Bossi, il vero ideatore del concorso di bellezza nato nel 1997, assente però sabato sera per impegni politici.

Per accedere alla immagini, vi basta cliccare sul tasto ‘Gallery’ in basso a destra.