Fino all’alba: Brusco torna con un nuovo album

Brusco Fino all’alba: Esce il 14 giugno il nuovo lavoro di Brusco, “Fino all’alba”.
Il “Boss della Dancehall” torna ad invadere i negozi di dischi con un nuovo cd dopo due anni dalla pubblicazione di “Quattroemezzo” (2009) e i successivi “Take Off Vol 1” e “Take Off Vol 2”, due ep cantati in patwa (lo slang jamaicano) che hanno riscosso molto successo nelle principali radio dell’isola e nelle dancehall di tutto il mondo.

L’album: “Fino all’alba” é il nuovo cd, tutto cantato in italiano, con temi forti, aggressivi, diretti e “senza fronzoli”. Un progetto che parla direttamente al pubblico, a chi condivide i valori del cantautore romano, più che ai programmatori delle radio commerciali o ai critici della carta stampata.
La travolgente ironia di Brusco gli permette di trasformare in musica sia storie d’amore, di rispetto, di lealtà, che denuncie verso una società che ultimamente da più di uno spunto di riflessione.

Musica, politica, ironia: Proprio in questo senso il testo de “I 3 porcellini” (ovvero Berlusconi, Emilio Fede e Lele Mora) rappresenta il manifesto ironico e divertente ma drammaticamente reale nei confronti di un tema di grande attualità e canzoni come “Più mi buttano giù, più risorgo”, “Un uomo è solo un uomo” e “Intollerante” cercano di incentivare l’ascoltatore a non darsi mai per vinto, ad apprezzare anziché temere le differenze culturali e a non seguire passivamente i cliché caratteristici del mondo in cui viviamo.
Come sempre Brusco è capace anche di far sorridere evidenziando gli aspetti piacevoli e incoraggianti della vita: “Fino all’Alba”, la title track, è destinata a diventare una vera e propria hit underground (come fu l’ “Erba delle giovinezza”) mentre “Amore non so” è una poesia in musica per la propria amata.

Pier Luigi Balzarini