Calcioscommesse: sarebbero 30 le partite truccate. Rischia tanto anche la Serie A

Calcioscommesse. In attesa di ricevere le prime testimonianze di Beppe Signori, quel Mister 200 gol che secondo gli investigatori di Last Bet sarebbe a capo del gruppo degli scommettitori di Bologna, continuano gli interrogatori di Marco Pirani e Massimo Erodiani, che stanno togliendo ogni dubbio su come si muoveva il traffico delle giocate illecite. Nel corso delle sette ore di interrogatorio, Pirani avrebbe anche fatto capire che i match truccati sarebbero 30, ed inoltre che alcuni di questi sarebbero di Serie A. Oltre ai match di Inter-Lecce e di Brescia-Bologna additati giorni fa, ci sarebbero in ballo altre gare, nelle quali scesero in campo Roma, Lecce, Fiorentina, Genoa e Cagliari.

Di Martino: “Forse problemi anche in A” – Dopo l’interrogatorio di Marco Pirani, il procuratore Di Martino ha parlato con alcuni giornalisti. Di Martino ha fatto capire che la sensazione di match truccati in Serie A c’è, stando a quanto ha sentito, e che le presunte combine nella massima serie sarebbero nate da accordi tra le squadre stesse, forse per guadagnare punti a vicenda, e senza la stipulazione di patti tra giocatori. Prima di salutare i cronisti Di Martino ha comunque chiesto alle istituzioni di prendere i giusti provvedimenti, per far si che la giustizia sportiva abbia gli strumenti adeguati per intervenire tempestivamente, di fronte a situazioni di questo genere.

Lo Russo al San Paolo con pass – Da Napoli arrivano invece novità sulla presenza del figlio del boss Lo Russo a bordo campo durante un Napoli-Parma dell’anno scorso, rimbalzato agli onori della cronaca per l’irregolare flusso di giocate che subì dopo il primo tempo. Da una fonte confidenziale citata dai Carabinieri un anno fa, pare che Lo Russo Jr fosse a bordo campo con un pass, ricevuto forse da persone estranee al Napoli o ad ambienti giornalistici. La sua presenza vicina al terreno di gioco avrebbe comunque messo in allerta la Procura partenopea, che da mesi lavora ad un’indagine legata al calcioscommesse, nella quale sarebbe finita anche quella partita.

Simone Lo Iacono