Pagelle Italia-Irlanda: Nocerino sottotono, si salva Chiellini

Pagelle Italia-Irlanda – Si chiude con una sconfitta la stagione della Nazionale azzurra. La squadra di Prandelli, che rivedremo in campo il prossimo 10 agosto per un’amichevole di lusso contro la Spagna, viene sconfitta nell’amichevole di Liegi dall’Irlanda di Trapattoni. La gara finisce 2-0, merito dei gol di Andrews al 36′ del primo tempo (punizione radente nell’angolino) e Cox proprio nel finale di gara (tocco da due passi su assist di Hunt). Per gli azzurri deciso passo indietro rispetto alla sfida con l’Estonia: la consolazione arriva dal fatto che si trattava solo di un’amichevole, ed in questo tipo di gare la nostra Nazionale non è mai riuscita a dare il massimo.

Pagelle ItaliaChiellini 6,5: Il migliore del reparto arretrato, nonostante qualche giocata un po’ troppo ruvida. Se la deve vedere spesso con Long e lo annulla dal match, giocando con la solita determinazione. Si fa sorprendere anche lui sul raddoppio degli irlandesi, ma nell’occasione le responsabilità maggiori sono di Gamberini, che si fa sfiggire Hunt. Viviano 6, Cassani 6, Marchisio 6, Pirlo 6, Palombo 6, Giovinco 6, Montolivo 6, Matri 6, Gamberini 5,5, Criscito 5,5,  Rossi 5,5, Pazzini 5,5, Gilardino 5,5, Nocerino 5: Prandelli prova a ributtarlo nella mischia dopo la prova opaca contro l’Estonia, ma i risultati sono sostanzialmente gli stessi. Benino finché si tratta di tamponare la manovra avversaria, perde troppi palloni quando a fare gioco sono gli azzurri. Prandelli (All.) 5,5.

Pagelle Irlanda Hunt 7: Il migliore dei suoi. Spinge con grande foga sulla corsia di sinistra, mettendo in affanno più di una volta la nostra difesa. Da una sua discesa nel finale di gara nasce il gol del definitivo 2-0 per gli irlandesi. St. Leger 6,5, O’Dea 6,5, Andrews 6,5, Cox 6,5, Forde 6, McShane 6,  Ward 6, Coleman 6, Whelan 6, Keoght 6, Foley 5,5, Long 5,5: In un’Irlanda che si affida spesso ai palloni lunghi, dovrebbe essere bravo a tener palla per far salire la squadra. Sulla sua strada, però, c’è Chiellini, con il quale finisce per perdere quasi tutti i duelli. Trapattoni (All.) 6,5.

Pier Francesco Caracciolo