Atletica, muore Caliandro: nel 2007 vinse l’Europeo indoor nei 3000

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:44

Atletica, morto Caliandro – Grave lutto nell’atletica azzurra: Cosimo Caliandro, campione europeo indoor dei 3000 metri nel 2007, è morto ieri in un incidente stradale avvenuto a Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi. Il mezzofondista era a bordo della sua moto quando ne ha perso il controllo, schiantandosi. Caliandro lascia la moglie e due figli. La Fidal “si stringe attorno al dolore dei cari in nome di tutta l’atletica italiana” e ha indetto un minuto di silenzio per il Memorial “Nebiolo”, in programma ieri a Torino.

La dinamica – Stando ai rapporti dei vigili urbani intervenuti subito dopo l’incidente, l’atleta pugliese avrebbe frenato bruscamente, perdendo il controllo della sua  Yamaha R6, scivolando sull’asfalto per circa 30 metri. Caliandro ha, poi, sbattuto contro un camion parcheggiato sul ciglio della strada, rimanendo schiacciato tra questo e la sua moto, morendo sul colpo.

La carriera – Sin da giovane “Mimmo” mostra tutte le sue qualità, segnando i primati nazionali (cat. cadetti) nei 1000 e nei 2000 metri. Continua ad inanellare record, segnando il miglior tempo nazionale di sempre nei 1500 (cat. allievi) e poi conquistando l’oro agli Europei Juniores.
Nel 2007 il successo più importante: l’oro nei 3000 metri agli Europei indoor di Birmingham. Da qualche tempo aveva spostato le proprie mire sulla mezza maratona.
Se ne va, a 25 anni, dopo 12 presenze in azzurro e diversi successi individuali nelle manifestazioni nazionali.

Edoardo Cozza

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!