La Biennale in un click grazie all’applicazione per Ipad e Iphone

La Biennale di Venezia a portata di mano grazie a iBiennale, l’applicazione multimediale, disponibile dal 1° giugno, che permette di scaricare l’intero catalogo aumentato della 54esima Esposizione Internazionale d’Arte direttamente sul proprio iPad o iPhone. Un modo completamente nuovo di viaggiare tra le meraviglie esposte in Laguna, accedendo a tutti i contenuti relativi ad artisti ed opere presenti: saggi, fotografie, video, rotazioni virtuali, informazioni di georeferenziazione, mappe fisiche e concettuali, interazioni con contenuti, forme, luoghi ed esperienze proposte in maniera nuova e coinvolgente. Tutto con un semplice click.
Dopo il successo ottenuto nel corso della 12esima Mostra Internazionale di Architettura, che ha contato circa quindici mila download, l’applicazione, realizzata in partnership da LOG607 e Marsilio Editore, ritorna in veste aggiornata, con una grafica rinnovata e nuove funzioni che ne accrescono il valore e le possibilità di interazione, permettendo agli utenti non solo di personalizzare la propria visita e la propria lettura ma anche di condividere l’esperienza del catalogo attraverso i social networks. Grazie ad una navigazione multidimensionale di tutti i contenti della Mostra, si può passare da un’opera all’altra, da un artista all’altro, sfruttando diversi criteri di vicinanza, come l’indice dei nomi, dei luoghi o quello di analogia tematica, costruendo un’esplorazione personale inedita e ricca di spunti interessanti. I contenuti extra consentono, inoltre, di avvicinarsi alle opere e di ammirare “da vicino” installazioni, progetti e documenti, grazie ad una ricca galleria di fotografie e video a disposizione. In questo modo è possibile pianificare la propria visita alla Biennale di Venezia prima ancora di aver messo piede in Laguna, segnando le opere preferite, organizzando un preciso itinerario, annotando appunti e curiosità. Integrando il nuovo catalogo della 54. Esposizione Internazionale d’Arte, iBiennale diventa a tutti gli effetti la sede digitale dei contenuti ufficiali della Biennale di Venezia, una sorta di diario di viaggio, in formato elettronico, che trasforma la trasferta veneziana in un’esperienza ancora di più unica e coinvolgente.

Valentina De Simone