Basket, Finale Scudetto: Siena si aggiudica gara-1 su Cantù

Basket, Scudetto – Si è giocata ieri gara-1 tra la Montepaschi Siena e la Bennet Cantù. Incontro praticamente senza storia, con Siena che ha manifestato per tutta la durata dell’incontro la propria superiorità chiudendo addirittura a 100 punti contro i 75 degli avversari. Adesso lo scudetto è più vicino. Trinchieri aveva detto alla vigilia: “dobbiamo fare delle incursioni come i vietcong“. Operazione fallita.

Scudetto – Sempre più vicino il quinto scudetto consecutivo per la Mens Sana, che ieri ha strapazzato Cantù nella prima partita valida per la finale scudetto. Non c’è stata praticamente partita, una Montepaschi che non perdona nulla e che regola l’avversario con delle percentuali di tiro impressionanti. Lavrinovic è devastante e carica di falli i giocatori di Cantù che annaspano come forse non si era mai visto in tutta la regular season. Markoishvili è l’unico a salvarsi nel grigiore generale, mentre Ortner indovina qualche tiro che tiene a galla la formazione canturina. Anche Mazzarino prova a tenere in carreggiata la propria squadra ed accorcia fino al -10 a 30′. Ma è solo un abbaglio, Siena continua a macinare il proprio gioco e non c’è più storia.

Resa – Nei precedenti confronti stagionali, mai Cantù aveva alzato bandiera bianca così presto, quasi senza combattere o facendolo in modo inefficace. Il tecnico era pronto alla battaglia, ma forse non lo erano i suoi giocatori. In realtà una formazione forte come quella di Siena, così in forma e dai meccanismi ben oliati, non si ferma così facilmente. Ancor meno se una corazzata così sfodera una prestazione a cinque stelle. Applausi scroscianti per i toscani, brutto tonfo per i canturini, che avranno modo di rimediare in gara-2.

Rosario Amico