Jack Black a Taormina: “Vorrei lavorare a Kung Fu Panda 3”

Jack Black, Taormina – Si è aperto uno dei più noti festival cinematografici italiani, il Taormina Film Fest. Nella splendida località siciliana hanno fatto la loro apparizione Jack Black e Monica Bellucci. Il primo ha annunciato la propria volontà di partecipare al prossimo episodio di “Kung Fu Panda 3”, la seconda è la madrina della manifestazione: ha ricevuto uno dei tre Taormina Awards e oggi terrà una Masterclass alle ore 12 aperta a studenti e pubblico.

Capitolo 2 – Intanto il secondo capitolo della saga con protagonista il goffo panda che si cimenta nelle arti marziali, sta per uscire il 24 agosto nei cinema. Ieri è stato proiettato alla mostra tale episodio in anteprima in Italia. Appena conclusi i lavori col nuovo “Kung Fu Panda 2”, Jack Black si è detto impaziente di ricominciare a lavorare nella serie animata dicendo di voler doppiare anche il terzo episodio: “ho sempre sognato di interpretare il protagonista di un cartone animato. E poi in questa parte mi sono davvero immedesimato molto, spero di poter cominciare presto a lavorare per il terzo capitolo della saga”.

Doppiaggio rock – Attore e musicista dallo stile selvaggio e particolare, Jack Black interpreta generalmente ruoli comici, anche se non disdegna di adattarsi anche a ruoli più impegnativi come dimostrano le sue apparizioni in film quali “X files” e “The Jackal”. La sua passione per la musica è trascinante: adora gruppi hard rock come Ac/Dc, Motorhead, Led Zeppelin e Black Sabbath. L’amore per la musica si è riflessa anche nella pubblicazione di un videogioco che lo vede protagonista digitale: “Brutal Legend”. Il doppiatore di Po (il panda) ha poi svelato un “dietro le quinte” segreto: “per calarmi nel personaggio di Po, mi sono ricordato che da piccolo volevo fare la rockstar. Insomma, volevo essere qualcuno, esattamente come il mio panda. Io, poi, sono molto “fisico” e amo rotolarmi per terra, per esempio, insieme ai miei bambini. Siamo tutti un po’ nerd: i nerd del mondo devono unirsi!”

Rosario Amico