Novara in Serie A dopo 55 anni, la festa nello spogliatoio (video)

Novara in Serie A. L’ultimo campionato disputato nella massima serie dal Novara Calcio risale al 1955. Dopo ben 55 anni, sotto la sapiente guida di Attilio Tesser, la “provinciale” con un passato senza alcun dubbio storico è tornata in A. L’impresa è suggellata contro il Padova, sul quale i piemontesi prevalgono per 2-0, con goal di Gonzales su calcio piazzato e Rigoni. Una vittoria arrivata nello stadio dedicato alla stella più brillante dell’intera storia del Novara Calcio, Silvio Piola, campione leggendario degli anni che furono e che segnò il suo ultimo goal nel 1954, proprio nel Novara, durante un match finito 1-1 contro il Milan di Cesare Maldini e Nils Liedholm.

Gioia incontenibile di giocatori e tifosi. La cittadina piemontese è stata ovviamente invasa da migliaia di tifosi, che hanno festeggiato il passaggio alla massima serie per tutta la notte, colorando un gran numero di vie di azzurro. Caroselli, sbandieramenti e strombazzate di clacson non avranno probabilmente permesso a parte degli abitanti di dormire sonni tranquilli , ma “poco male” si potrebbe obiettare, l’occasione era senza dubbio di portata storica. Emblematico il commento dell’allenatore, “l’eroe” Attilio Tesser: “è un’impresa fantastica, abbiamo realizzato una cosa incredibile con una squadra costruita per salvarsi. Siamo partiti con 1.200 persone in serie C e abbiamo ottenuto due promozioni di fila”. Una festa che è iniziata sugli spalti e che tra questi ultimi e Piazza Martiri è passata per lo spogliatoio, dove i protagonisti di un anno da incorniciare hanno ripetuto fino ad un presunto sfinimento, in realtà mai arrivato, “ce ne andiamo in serie A”. Sotto il video della festa dopo la partita dei playoff vinta con il Padova.

A.S.