Attendendo “La traccia dell’angelo” di Stefano Benni

Fra i libri che usciranno la prossima estate, sono in molti ad attendere “La traccia dell’angelo” di Stefano Benni. L’autore proporrà, come sempre, un’opera breve. Sebbene il libro contenga delle “accuse” velate e racconti una storia dalla quale è difficile non trarre una ben precisa morale, non sembra trattarsi di un’opera eccessivamente pretenziosa: d’altronde gli scrittori riscuotono da sempre più successo quando non si pongono come i profeti di alcunché, e non si approcciano con troppa presunzione ai propri lavori. Purtroppo non sono molte le informazioni reperibili a proposito della prossima uscita di Stefano Benni, ma al naso di molti è arrivato l’odore dolciastro e rustico di un’opera profonda, intima.

Uno dei “frammenti d’opera” che circola sul web ora come ora è il seguente: “Un angelo non c’è sempre. Se no non è un angelo. La sua prerogativa è che qualche volta arriva e qualche volta ti abbandona. Non sapere mai se arriverà, ecco l’essenza, ecco la traccia dell’angelo.”. Dalle poche parole che ci è concesso di leggere, viene spontaneo pensare ad un libro introspettivo, tenero, quasi femminile. Di cosa parlerà l’opera? Il nome del protagonista è Morfeo. Il piccolo subisce un incidente quando ha appena otto anni e si ritrova ad avere a che fare con ospedali, cure sbagliate, diagnosi inesatte. Morfeo racconta la sua storia di individuo in balìa della medicina, che ha più potere sulla sua esistenza di quanto non ne abbia egli stesso. Al fianco di Morfeo si trova sempre un angelo ribelle, un angelo “cattivo”, ma soprattutto un amico. Morfeo si ritroverà, ormai adulto, a doversi ricoverare a causa dei problemi causatigli da una diagnosi sbagliata; anche l’ospedale ha il suo angelo.

“La traccia dell’angelo” si vuole porre, forse, come una sorta di rivendicazione del lato più genuino della vita, come una condanna (o forse un compatimento) del delirio d’onnipotenza della medicina e della scienza. L’opera si preannuncia come piacevole ed interessante: non resta che attendere la sua uscita.

La Traccia dell’Angelo
Stefano Benni
Sellerio Editore Palermo
Collana: La Memoria
112 pagine
11 euro

Martina Cesaretti