Calciomercato Milan: il Barcellona su Thiago Silva. Astori per il futuro

Calciomercato Milan – La difesa è stata sicuramente l’arma in più del Milan nella stagione appena terminata. La squadra rossonera si è laureata campione d’Italia grazie soprattutto ad un reparto arretrato solidissimo: migliore difesa del campionato con 24 gol subiti, di cui soltanto 7 in tutto il girone di ritorno. Numeri straordinari resi possibili grazie al muro invalicabile formato da Nesta e Thiago Silva. In particolare il giovane difensore brasiliano è stato protagonista di una stagione incredibile, confermando una crescita continua che, anche grazie ai consigli del più esperto compagno di reparto, gli ha permesso di entrare nel novero dei difensori più forti del mondo. In quanto tale il numero 33 rossonero è ambito dai più importanti club europei. Gli stessi campioni d’Europa del Barcellona sembrano aver individuato in lui l’unico giocatore in grado di migliorare una squadra che ha già vinto tutto. Thiago Silva, intervenuto durante il programma “Zico nà area” in onda su “Tv Esporte Interativo”, ha confermato l’interesse del club catalano lasciando però intuire che ogni decisione sul suo futuro spetta alla dirigenza rossonera: “Ho avuto dei contatti con il Barcellona, conversare è legale. Loro devono parlare con il Milan perchè ho appena rinnovato fino al 2016”. Dichiarazioni che spaventano i tifosi del club di via Turati, rincuorati dalla seconda parte dell’intervista: “Mi piacerebbe che la mia maglia venisse ritirata, come è stato per Maldini e Baresi, due grandi giocatori e idoli della squadra”.

Si punta al riscatto di Astori – Nel frattempo si lavora anche per il futuro. Il Milan, infatti, avrebbe deciso di acquistare dal Cagliari anche l’altra metà del cartellino di Davide Astori. Il difensore, reduce da un’ottima stagione con la maglia rossoblu, si sente finalmente pronto per il grande salto: “Il fatto che il Milan non voglia rinnovare la comproprietà per acquistare definitivamente il mio cartellino è un segnale importante. Vuol dire che credono in me. Io mi sento pronto, ma restare a Cagliari non sarebbe un problema. Il mio obiettivo è quello di giocare in rossonero, non importa se accadrà l’anno prossimo o tra cinque anni”. In caso di acquisto a titolo definitivo da parte della società rossonera, la sensazione è che il giocatore possa comunque rimanere in Sardegna con la formula del prestito. Nei prossimi giorni Galliani e Cellino si incontreranno per cercare di trovare un accordo e scongiurare così il rischio di arrivare alle buste.

Alessandro Suardelli