Mafia, Catania: arrestati esponenti clan Santapaola, sequestri per 5 milioni

Dopo i colpi inferti nelle scorse settimane alla ‘ndrangheta, oggi è toccato alla mafia siciliana.La Guardia di Finanza di Catania ha messo oggi a segno un’operazione contro quattordici presunti esponenti della cosca mafiosa dei Santapaola.
Le indagini hanno portato all’arreso di tredici uomini e una donna, impiegati nel campo delle estorsioni: i malavitosi agivano la loro pressione sugli esercizi commerciali localizzati nella zona antistante la stazione ferroviaria della città etnea. La donna raggiunta dall’ordinanza di custodia cautelare è la moglie del capo clan e nell’organigramma del gruppo aveva il ruolo di cassiera.

Beni sequestrati – L’inchiesta delle Fiamme Gialle è andata a incidere anche sul patrimonio dei quattordici mafiosi, così come ampiamente auspicato di recente dal ministro degli Interni Roberto Maroni: le forze dell’ordine, infatti, hanno sequestrato beni mobili e immobili per un valore complessivo di circa cinque milioni di euro. I sigilli sono stati posti su imprese, fabbricati, autovetture e conti correnti riconducibili agli arrestati. Per la magistratura, erano tutti prodotti scaturiti da attività illecite.

Nella foto: la stazione ferroviaria di Catania.

S. O.