Piccioni porta al cinema la scuola italiana con “Il rosso e il blu”

Il rosso e il blu– Partite le riprese del nuovo film di Giuseppe Piccioni “Il rosso e il blu”.Prodotto da Donatella Botti per BiancaFilm, con il finanziamento del MiBAC, il film si ispira all’omonimo libro Einaudi Editore di Marco Lodoli. Professore romano, Lodoli è il testimone diretto della situazione in cui tergiversa la scuola italiana e nel suo romanzo abbandona in parte la finzione narrativa per documentare “cuori ed errori” della scuola italina e dei ragazzi nella fase più delicata della loro crescita, gli anni delle scuole superiori. Le riprese si terranno a Roma per le prossime 8 settimane mentre l’uscita del film nelle sale è prevista per l’autunno.

Trama- Specchio di una fetta non trascurabile della quotidianeità, il film mette in scena, in un susseguirsi mai scontato, pezzi di vita di ragazzi, insegnati e tutto quello che può ruotare intorno ad un mondo così vicino e così sconosciuto come quello della scuola. Il blu degli errori, di ciò che non funziona, delle ombre del bullismo e della droga. E il rosso, forte e acceso del cuore, senza il quale nemmeno i tanti errori avrebbero senso e importanza. Il racconto si svolge e si ambienta in una scuola della capitale, dove le vite di tanti alunni, nella loro sfida per diventare adulti, incrociano quelle di un vecchio professore di storia dell’arte, cinico e sagace, che ha smarrito il senso del suo lavoro, quella di un giovane supplente alle prese col suo primo incarico, quella di una preside impeccabile.

Cast- Sul sito mymovies si leggono già i primi nomi di un cast di tutto rispetto: Margherita Buy, Riccardo Scamarcio e Roberto Herlitzka, tutti importanti attori del panorama cinematografico nazionale.  I tre saranno i protagonisti di questo racconto di vita quotidiana che metterà in scena un  ritratto di uno dei tanti aspetti della scuola italiana.

Maria Serena Ranieri