Calciomercato Napoli: Banega e Donadel, sognando Vidal

Calciomercato Napoli – Il nome nuovo per il Napoli è Ever Banega, regista del Valencia. Già nel mirino dell’Inter, il centrocampista ora tratta con il Napoli. Il Valencia lo valuta 15 milioni, ma il Napoli propone un prestito a 5 milioni con un diritto di riscatto a 8, e un contratto da 2 milioni l’anno al centrocampista argentino. A tal proposito il direttore sportivo del Valencia Braulio Vazquez è intervenuto intanto a Radio Crc e ha dichiarato: “Non c’è il Napoli tra le squadre italiane che mi hanno chiesto Banega. Dovesse arrivare un’offerta, 10 o 15milioni sono pochi per un giocatore importante come lui. In più,dopo la Coppa America, il giocatore avrà una valutazione più importante rispetto a questo momento per cui si rivaluterà il calciatore”. Ever Banega è un vecchio pallino della società di De Laurentis, già seguito e trattato durante la scorsa campagna di rafforzamento estivo.

Sogno Vidal. Realtà Donadel – Ad ogni modo sembra proprio che Ever Banega sia poco più che un rincalzo, una seconda alternativa rispetto al sogno che la dirigenza azzurra ha in mente per il centrocampo. Si tratta di Arturo Vidal, ventiquattrenne centrocampista del Bayer Leverkusen di nazionalità cilena. Ad ogni modo le possibilità di approdo alla corte di Walter Mazzarri sono assai limitate ed è per questo che si è verificata un’accelerata nelle trattative per Banega. Nelle ultime ore alle difficoltà della trattativa si è aggiunta la volontà del calciatore che preferisce essere ceduto al Bayern Monaco. “C’è stata un’offerta ufficiale da parte del club bavarese – ha detto il centrocampista a Bild -. Finora erano solo chiacchiere, ora c’è stata una mossa concreta. Voglio andare lì: è uno dei migliori club al mondo, c’è il mio vecchio allenatore Heynckes”. Intanto il ds Bigon è oggi a Milano, e potrebbe chiudere gli accordi con Criscito e Donadel, svincolato dalla Fiorentina e ottimo puntello per la mediana azzurra. Ieri intanto è stato chiuso l’accordo, triennale, con Santana, ma bisognerà vendere prima Sosa, sul quale è spuntato il Panathinaikos.

Marco Valerio