Taormina Film Fest: oggi Patrice Leconte, domani la Rivoluzione del Maghreb

Incontri d’autore – La quinta giornata del Taormina Film Fest 2011 si è aperta questa mattina con la masterclass di Patrice Leconte. Il regista francese, anche presidente di giuria, ha definito la sua precisa idea della Settima Arte: “Amo il cinema nei cinema” – ha infatti dichiarato il regista de Il marito della parrucchiera – “oggi i film si possono vedere anche su telefoni cellulari ascoltandoli con un auricolare. Io credo che un regista debba girare un film pensando al film, alla storia che racconta e non al supporto tecnologico con cui sarà poi mostrato. In questa ottica, secondo me la cinepresa è in qualche modo un personaggio aggiunto”. Progetti futuri? “Sto lavorando a Le magasin des suicides, un film di animazione in due dimensioni, non nel modaiolo 3D e sarà pronto tra due anni”.

La giornata di domani – giovedì 16 giugno – si apre alle 10:30 presso la Sala Fondazione Roma-Mediterraneo del Palazzo dei Congressi con la masterclass sulla “Rivoluzione Maghreb”, una tavola rotonda con produttori, registi e interpreti per raccontare e spiegare i grandi movimenti che stanno rivoluzionando la sponda africana del Mediterraneo. Saranno presenti Tarak Ben Ammar, Ibrahim El Batout, Habib Attia, Mourad Ben Cheikh, Leila Kilani, Mohamad Diab. Alle ore 12:00, sempre presso la Sala Fondazione Roma-Mediterraneo del Palazzo dei Congressi, la proiezione dei cortometraggi del Concorso N.I.C.E. corti siciliani e a seguire incontro con gli autori, moderato da Alessandro Rais, del Coordinamento festival siciliani.

R. D. B.