Calciomercato Udinese: continua l’asta per Sanchez, futuro da decifrare per Inler

Calciomercato Udinese – Che la bottega dei Pozzo fosse tra le più ricche di giovani giovani nel panorama europeo è cosa ormai nota, e l’assalto delle big sembra essere una conseguenza già preventivata. Tuttavia, visto l’ottimo campionato condotto dalla squadra friuliana, le trattative per i protagonisti più importanti sono diventate vere e proprie telenovele. Alexis Sanchez resta il calciatore più chiacchierato del mercato e su di lui ci sono gli occhi di mezza Europa. Nonostante questo interesse altissimo, nessuna delle pretendenti ha bussato con decisione alla porta di Pozzo. Discorso diverso invece per Inler, giocatore conteso da Napoli e Juventus ma frenato per ora dagli accordi contrattuali non soddisfacenti.

Futuro all’estero per Sanchez? – La lista delle squadre interessate al fantasista cileno è sempre più ampia. Pochi mesi fa sembrava tutto fatto per il passaggio del Nino Maravilla all’Inter di Moratti, ma le giocate del talento friuliano non sono passate inosservate agli occhi delle grandi d’Europa: Barcellona, Juventus e le due squadre di Manchester sembrano fare sul serio. I blaugrana hanno già preso contatti con la famiglia Pozzo, ma la loro priorità resta la punta Giuseppe Rossi. Discorso diverso per le due inglesi che sono pronte ad una vera e propria asta per portare il cileno in Premier a qualsiasi costo. Resta staccata invece la Juventus che attende gli sviluppi della trattativa Aguero.

Inler, l’indecisione del contratto – Come confermato ormai da tempo, il presidente dell’Udinese, Giampaolo Pozzo, ha trovato l’accordo con il Napoli per il passaggio di Inler all’ombra del Vesuvio. Tuttavia la questione non sembra affatto chiusa, complice l’indecisione del centrocampista svizzero e l’inserimento della Juventus di Conte. Gli scenari però si avviano verso i titoli di coda grazie anche all’allontanamento della società bianconera, che acquistati Pirlo e Pazienza, deve cercare di sistemare o rivalutare i vari Sissoko, Felipe Melo e Marchisio che in questo momento sembrerebbero di troppo. Il Napoli dunque resta in pole position, e una rivisitazione del contratto a breve potrebbe essere la mossa conclusiva.

Giuseppe Carotenuto