Il musical “Sister Act” da Broadway arriva in Italia

Dopo il successo riscosso negli Stati Uniti, il musical “Sister Act”, tratto dall’omonimo film, approderà in Italia. Lo spettacolo è andato in scena per la prima volta a New York il venti aprile. La Grande Mela ha decisamente apprezzato la frizzante rappresentazione, e non si parla solo del pubblico ma anche della critica. Gli Italiani si divertirono molto, negli anni novanta, con l’esilarante pellicola di Emilie Ardolino che vedeva Whoopi Goldberg nei panni di una finta suora scalmanata e appassionata di musica. Stando al successo che ebbe il film, si può credere che anche per tale musical si prospetti un futuro roseo nel Bel Paese.

Il musical “Sister Act” ha già ricevuto ben cinque nomination ai Tony Awards: un traguardo niente male per un’opera che è in circolazione da così poco tempo. Le musiche della Colonna Sonora, scritte dal Premio Oscar Alan Menken insieme a Glenn Slater, sono diverse da quelle del film. Le sonorità che i due hanno voluto ricreare somigliano molto alla disco-music anni settanta. La prima dello spettacolo, in Italia, si terrà a Milano il ventisette ottobre; ancora non si conoscono i nomi del cast che porterà in scena il divertente musical da noi.

Per quanto riguarda la trama dell’opera, saranno in molti a non aver bisogno di delucidazioni. Deloris è una frizzante cantante che vive una storia d’amore burrascosa con un boss dedito al traffico di droga ed al riciclaggio di denaro. Quando la giovane si convince a chiudere con il proprio fidanzato, si ritrova ad essere la testimone di un omicidio. Deloris, impaurita, scappa di corsa dalla scena del crimine e racconta tutto alla polizia, mentre il suo ex fidanzato da ordine di ucciderla. Un tenente riesce a pensare il luogo adatto in cui nascondere la donna: un convento di carmelitane. Da quel giorno Deloris diventa Suor Maria Claretta. Il seguito della storia, nemmeno a dirlo, è decisamente divertente: provare per credere.

M.C.