Calciomercato Atalanta: Ceravolo chiede più spazio. Cigarini può tornare

Calciomercato Atalanta – Il polverone sollevato dallo scandalo del Calcioscommesse preoccupa l’Atalanta. Il possibile coinvolgimento di Cristiano Doni, capitano e bandiera nerazzurra, potrebbe avere ripercussioni importanti sulle sorti del club orobico. La società però si è sempre dichiarata estranea ai fatti e, confidando nel lavoro della magistratura per una conclusione positiva della vicenda, cerca di concentrarsi solo sul mercato. La priorità è risolvere il discorso legato alle comproprietà. Fabio Ceravolo, il cui cartellino è a metà tra Atalanta e Reggina, avrebbe espresso il desiderio di giocare con maggiore continuità, mettendo così in dubbio la sua permanenza a Bergamo. L’agente del giocatore, durante un’intervista rilasciata a SerieBnews.com, ha fatto il punto della situazione: “Mi auguro che tutto si chiarisca – ha spiegato La Florio – Fabio vuole solo trovare più spazio. Il Padova ha detto di essere interessato al ragazzo. Secondo me potrebbe rappresentare al meglio il dopo El Shaarawy. Vedremo cosa succederà. Prima devono incontrarsi Atalanta e Reggina; il club bergamasco vuole prenderlo tutto perchè ci crede. Fabio a Bergamo sta bene e resterebbe volentieri se avesse la garanzia di giocare con maggiore continuità. In serie A piace molto al Lecce. Entro una decina di giorni sapremo qualcosa di più”.

Possibile il ritorno di Cigarini – I dirigenti atalantini continuano a lavorare per riportare in nerazzurro Luca Cigarini. Dopo una deludente stagione in prestito al Siviglia, il centrocampista di proprietà del Napoli rientrerà in Italia. Improbabile però che resti in Campania perchè Mazzarri ha fatto capire che non intende puntare su di lui. Il procuratore, Giovanni Bia, sta cercando dunque una nuova sistemazione per il suo assistito: “Vogliamo trovare una soluzione che soddisfi Cigarini. Purtroppo non si è creata una situazione ottimale, ha un allenatore che non lo vuole e un ingaggio importante. Mazzarri preferirebbe altri centrocampisti al posto suo, sono scelte tecniche che vanno rispettate. Mi dispiacerebbe se dovesse rimanere a Napoli e non giocare mai; cerchiamo qualcosa che possa accontentare tutti. C’è un discorso in piedi con Atalanta e Parma, poi si valutano anche altre piste”.

Alessandro Suardelli