Calciomercato Inter: una panchina per tre

Calciomercato Inter – Una cosa è certa: Leonardo non è più l’allenatore dell’Inter. Una certezza e mille altri dubbi. Dopo ore in cui sembrava quasi concluso l’approdo di Mihajlovic sulla panchina nerazzurra, la situazione permane in uno stato di caotica confusione. Tre i nomi nuovi per guidare quella squadra che solo un anno fa vinceva tutto e che ora sembra non trovare pace sul fronte mercato dopo l’addio di Leonardo e quelli ventilati di Lucio, Eto’o e Snejider. La volata finale vede coinvolti il portoghese Villas Boas, l’olandese Hiddink e Fabio Capello, attuale tecnico dell’Inghilterra, mai troppo amato oltre Manica. Gasperini, Delio Rossi e eventualmente Mihajlovic (perché nonostante le dichiarazioni della dirigenza viola le possibilità di vedere il tecnico serbo in nerazzurro non sono del tutto svanite) sono dati come possibili outsiders. Tutta da decifrare la situazione del serbo. Non è ancora chiaro se sia stata l’Inter a compiere un passo indietro, o se invece la Fiorentina abbia blindato il suo tecnico anche per non fare un favore a Moratti, i cui rapporti coi Della Valle si sono incrinati qualche estate fa in occasione del “caso Toni”. Mihajlovic a Milano ci andrebbe di corsa, e secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport resta addirittura il candidato più autorevole. Ma data la difficoltà della trattativa Moratti vorrebbe puntare su un altro nome. Su un big.

Una panchina per tre – Magari un big ancora acerbo e in attesa della consacrazione definitiva come André Villas Boas, allievo di Mourinho e nome che metterebbe tutti d’accordo. Il presidente, Branca, la squadra (che già lo conosce, particolare questo che non va dimenticato) e anche l’ambiente che lo ha da tempo eletto come il suo preferito. “Mi piace. La sua clausola però è molto alta. Potremmo fare un affare acquistando un calciatore, ma le cifre sarebbero molto elevate”, ha dichiarato Moratti.  In seconda posizione di questa ipotetica griglia di ipotetici tecnici ci sarebbe Guus Hiddink, attuale ct della Turchia e obiettivo del Chelsea, esattamente come Villas Boas. Infine un nome accostato all’Inter già in tempi non sospetti (prima di Calciopoli) ovvero Fabio Capello, ipotesi suggestiva, ma poco praticabile sia per via del pesante contratto che lega il tecnico friulano alla nazionale inglese, sia per la scarsa voglia dell’ex allenatore di Juventus e Milan di riprendere in mano un club. L’intrigo comunque dovrebbe vedere la sua conclusione non oltre la prossima settimana.

Marco Valerio