Al Ahli, addio a Cannavaro: l’ex capitano dell’Italia bocciato dagli arabi

Cannavaro, addio Dubai – Che fosse sul viale del tramonto molti lo avevano intuito, ma che venisse addirittura tagliato dalla rosa dell’Al Ahli non era così facile immaginarlo: Fabio Cannavaro è sul mercato.
L’ex capitano della Nazionale ha deluso le aspettative e non verrà rinconfermato nella squadra di Dubai. Il 37enne difensore è stato messo sul mercato e, se non dovesse trovare una nuova sistemazione, resterebbe fuori rosa: il club arabo, infatti, ha già occupato i 3 posti riservati a calciatori stranieri con 3 brasiliani: si tratta di Pinga, Grafite e Coelho. Una rivoluzione di cui Cannavaro non fa parte.

Delusione – A chiudere le porte in faccia al Pallone d’oro 2006 è stato Abdullah Saeed Al Naboodah, propietario del club arabo, che ha dichiarato: “Stiamo portando a termine una rivoluzione che comporterà anche un cambio di guida tecnica. Cannavaro ha deluso le nostre aspettative: non ha dato il contributo che ci attendevamo da uno come lui”. Parole che suonano come una condanna.

Futuro – Se non troverà una sistemazione, l’ex Juventus, Napoli, Parma, Inter e Real Madrid finirà fuori rosa. Al momento l’unica ipotesi praticabile sarebbe quella di andare nel Getafe, squadra di proprietà del fratello di Al Naboodah.
Un ex Pallone d’oro e campione del mondo trattato come un pacco postale poco gradito.

Edoardo Cozza