Assegnati ad Amalfi i riconoscimenti per il Premio Biagio Agnes 2011

La splendida cornice di piazza del Duomo ad Amalfi ieri sera ha ospitato la cerimonia di consegna del Premio giornalistico Biagio Agnes che, raccogliendo l’eredità dell’Amalfi Coast Media Award, ha cambiato quest’anno denominazione in onore del suo fondatore, l’ex direttore generale della Rai recentemente scomparso. Presenti alla manifestazione le più autorevoli firme del giornalismo nazionale ed internazionale che si sono date appuntamento in costiera per celebrare i protagonisti dell’informazione dell’ultimo anno. A ricevere il “Premio Internazionale” dalle mani di Simona Agnes, Robert Fisk, corrispondente in Medio Oriente per il quotidiano “The Independent”, da sempre in prima linea sul fronte dei conflitti ed unico ad aver intervistato due volte Osama Bin Laden. Il “Premio Mediterraneo” è andato ad Abdel Halim Kandil, giornalista e scrittore egiziano, coordinatore del movimento per la democrazia Kefaya che si è battuto per le libertà civili contro il regime di Mubarak. Una menzione speciale è stata dedicata al giornalista pachistano Syed Saleem Shahzad, corrispondente di Aki-Adnkronos International, ucciso a fine maggio nei pressi di Islamabad. Giorgia Meloni e Walter Veltroni hanno ricevuto rispettivamente il Premio “Giornalista nel Governo” e “Giornalista nel Parlamento”. Il “Premio per la Carta Stampata” è stato assegnato a Roberto Napoletano, direttore de Il Sole 24 Ore, il “Premio per la Televisione” a Enrico Mentana, direttore del Tg La7, il “Premio per la Radio” a Ruggero Po, conduttore di Radio Anch’io, il “Premio Spettacolo, Cultura e Società” a Carlo Rossella, presidente Medusa Film e il “Premio alla Carriera” a Stefano Lorenzetto, giornalista di “Panorama”. A Massimo Franco de Il Corriere della Sera è andato il riconoscimento come “Giornalista Scrittore”, a Stefano De Nicolo di “You Reporter” il “Premio Web Editor”, ad Emanuela Boffi di Tempi il “Premio Giovani Under 35”. Premio Speciale ex aequo a Maite Carpio, regista per la Anthos Produzioni ed a Emanuela Audisio di “Repubblica”. Un riconoscimento speciale è andato anche alla Rai per i 150 anni dell’Unità d’Italia, con una menzione particolare al Tg2 per la sua rubrica “L’Italia in superotto”.

Valentina De Simone