Calciomercato Udinese: Sanchez vuole il Barcellona ma Pozzo alza il tiro

Calciomercato UdineseAlexis Sanchez è sicuramente uno dei pezzi pregiati di questo mercato estivo. Su di lui si è scatenata un’asta infinita che ha trasformato la vicenda in una vera e propria telenovela. Nelle ultime ore il Barcellona sembrava vicino a scrivere il capitolo finale grazie ad un’offerta di 40 milioni (28 in contanti più il cartellino di Jeffren). L’accordo però non è stato trovato perchè Pozzo ha alzato nuovamente il tiro. Il patron dell’Udinese, intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24, ha precisato che non lascerà partire il Nino Maravilla per una cifra inferiore a 50 milioni: “Quello del Barcellona non è ancora il giusto prezzo, e lo sanno tutti. Ci sono tante società che vogliono negoziare e concludere l’affare, ma il valore reale di mercato è di minimo 50 milioni. I vari Ibrahimovic, Kakà, Vieri sono sempre stati pagati per quello che valevano. E così deve essere per Sanchez: uno come lui non nasce ogni giorno, io lo paragono a Messi”.

Sanchez vuole il Barcellona – Pozzo non ha nascosto che il suo desiderio sarebbe quello di trattenere il cileno a Udine per un’altra stagione, ma ha anche ammesso che sarà difficile ignorare la volontà del giocatore: “Sanchez è ancora un giocatore dell’Udinese. Noi avevamo il desiderio di trattenerlo ancora un anno, anche per l’impegno dei preliminari di Champions che vorremmo onorare con il passaggio del turno. Purtroppo però devo prendere atto che noi non siamo un grande club d’Europa, e quindi, quando su un nostro giocatore mettono gli occhi grandi società, non puoi fare nulla. Puoi solo augurarti che facciano il giusto prezzo. Il Barcellona ha presentato un’offerta non del tutto adeguata ma è la destinazione che il giocatore preferisce. Lui spinge per quella situazione anche per questioni di lingua e cultura. Bisogna aspettare ancora qualche giorno”.

Alessandro Suardelli