Inter, caos allenatore: no di Capello, Gasperini in pole. E il mercato…

Inter caos allenatore – Dopo i rifuti nell’ordine di Bielsa, MIhajlovic e Villas Boas, oggi il club nerazzurro ha incassato un altro no: quello di Fabio Capello, legato alla FA fino all’estate 2012. A tre settimane dal ritiro di Pinzolo, l’Inter è ancora senza allenatore. La rosa dei nomi ora è davvero ristretta: ormai sono solo in due a contendersi la panchina dei campioni del mondo in carica. I due nomi caldi sull’agenda di Marco Branca sono Gasperini e Delio Rossi, due tecnici bravi, preparati, ma alla prima esperienza in un grande club e con un gruppo con forti personalità. L’ex allenatore del Genoa, stando a quanto riporta Sky Sport 24, è in pole position. Altre soluzioni, ma molto difficili, sono rappresentate da Hiddink e Spalletti. In Russia però si è in pieno campionato, e liberare il tecnico di Certaldo è una missione davvero impossibile.

Capitolo mercato – Paolillo ha annunciato nei giorni scorsi che arriverà un giovane talento. Dall’Argentina fanno sapere che l’Inter ha presentato un’offerta per il giovane Alvarez, trequartista del Velez Sarsfield, classe 1988. La fonte è di tutto rispetto: l’annuncio è arrivato ai microfoni di una radio spagnola dal presidente del club argentino. L’offerta più concreta, però, secondo il numero uno del Velez, per ora è quella del Malaga.

Movimenti in uscita – Per Muntari al Galatasaray è praticamente fatta, il club turco acquisterà il ghanese per 7 milioni di euro. Occhio a Samuel Eto’o: secondo France Football, domani il camerunense incontra Leonardo. Il club parigino vorrebbe offrire al Re Leone ben 15 milioni di euro all’anno contro gli attuali 10 che percepisce all’Inter. “Non ci sono offerte per Thiago Motta” ribadisce invece il suo agente: l’italo-brasiliano, con ogni probabilità, resterà dunque alla Pinetina. Tutto da decidere il futuro di Kharja: in settimana Inter e Genoa dovrebbero incontrarsi per il riscatto del marocchino. La cifra fissata a gennaio è di 4 milioni di euro, ma i nerazzurri ne offrirebbero 3. Preziosi accetterebbe di corsa se Moratti lo accontentasse liberandolo dello stipendio di Gasperini. Attendiamo sviluppi.

Miro Santoro