Roma: ucciso a bastonate pastore 78enne

Appartiene al pastore Sabatino Onofri il corpo senza vita rinvenuto nella tarda serata di ieri a Roma, in via Appia Nuova. Secondo quanto finora trapelato, il pastore sarebbe stato ucciso a bastonate e il suo cadavere sarebbe poi stato abbandonato nei pressi di un deposito giudiziario poco lontano dalla roulette in cui abitava. Sul movente della brutale esecuzione il riserbo degli inquirenti resta stretto.

Ferite alla testa – E’ stato rinvenuto nella tarda serata di ieri, in un fondo agricolo della via Appia Nuova, zona Quarto Miglio (Roma), il cadavere del 78enne Sabatino Onofri. L’uomo, di mestiere pastore, è stato trovato con entrambe le mani legate e con vistose ferite alla testa che, secondo gli inquirenti, potrebbero essergli state provocate con un bastone. Il corpo senza vita dell’anziano si trovava nei pressi del deposito giudiziario Pizzuti, poco distante dalla roulette in cui Onofri abitava regolarmente.

Alla ricerca di prove – Ad intervenire sul luogo in cui si presume si sia consumato il delitto sono stati il reparto operativo dei carabinieri e i militari della compagnia Eur, coordinati dal colonnello Salvatore Cagnazzo. La ricostruzione dell’esecuzione appare ancora molto lacunosa e gli inquirenti stanno setacciando la zona alla ricerca di indizi o prove che possano aiutare a chiarire la dinamica dell’uccisione.

Maria Saporito