Olio d’oliva alleato contro l’ictus

Olio d’oliva alleato contro l’ictus. Un filo sull’insalata, sulla carne, sul pesce o sul pane da mangiare caldo con un poco di formaggio. L’olio è perfetto per condire tutti gli alimenti e per regalargli un sapore particolare e sempre buonissimo. Non soltanto un ottimo sapore, ma anche un ruolo importante nell’alimentazione quotidiana. L’olio d’oliva infatti riduce del 41% per cento le probabilità di sviluppare un ictus. E’ quanto emerge da uno studio pubblicato su Neurology da un gruppo di studiosi francesi dell’Institut National de la Sante’ et de la Recherche Medicale.

Lo studio francese. Lo studio ha coinvolto 7625 persone dai 65 anni in su, che non avevano mai sofferto di patologie cardiovascolari. Le persone sottoposte allo studio sono state esaminate e sono state richieste delle informazioni sulla loro dieta, sul livello di attività fisica e anche il loro peso. L’indagine ha avuto la durati di 5 anni e durante questo periodo 148 dei partecipanti allo studio hanno avuto un ictus: dopo aver aggiustato i risultati ottenuti in base ad altri fattori di rischio i ricercatori hanno dimostrato che, rispetto agli anziani che non avevano mai usato l’olio d’oliva, coloro che ne facevano un ”uso intensivo” correvano un rischio del 41% piu’ basso di sviluppare l’ictus. Il risultato è quindi servito. A tavola. Lo studio ha sottolineato che il beneficio dell’olio delle nostre olive mediterranee è ottenibile anche se si assumono piccole quantità, dunque parliamo di un prodotto eccezionale per le nostre arterie. Un prodotto genuino, semplice da reperire e che se scelto puro, può portare dei benefici davvero importanti per la nostra salute.

Daniela Ciranni