George Clooney ed Elisabetta Canalis si sono lasciati

Clooney/Canalis – Sembravano essere una delle coppie più inossidabili del mondo dello spettacolo, eppure anche loro hanno deciso di chiudere la propria relazione. La splendida ex velina mora Elisabetta Canalis ed il suo George Clooney, uno degli uomini più affascinanti di Hollywood, si sono lasciati. A quanto pare si tratta di notizie ufficiali: i due avrebbero annunciato la fine della propria storia attraverso un comunicato, pregando chi di dovere di rispettare la loro privacy proprio perché si tratta di questioni personali e difficili. Poche settimane fa la showgirl sarda aveva parlato della propria vita, anche sentimentale, come di una “favola”: che cosa sarà successo?

Si parlava di matrimonio – La decisione della coppia composta da George Clooney ed Elisabetta Canalis è arrivata come un fulmine a ciel sereno. Addirittura in una recente intervista a “Chi”, la bella trentaduenne aveva parlato di matrimonio, sebbene quest’ultimo non rientrasse nei programmi più prossimi dei due. <<Non metto limiti alla provvidenza>>, aveva detto la giovane, che poi aveva parlato della propria fervente fede cattolica e nel fatto che lei credesse nel matrimonio, sebbene non le sembrasse che ci fosse ancora bisogno di conferme per la felicità della sua unione.  Alla luce delle recenti rivelazioni di Elisabetta, che sembrava dipingere se stessa come una donna felice e fortunata, risulta difficile comprendere cosa sia successo fra i due.

Il comunicato – Il comunicato che i due hanno inviato alla stampa è molto formale e privo di particolari: “Non stiamo più insieme. È molto difficile e molto personale, per questo speriamo che venga rispettata la nostra privacy”. Sebbene in molti siano curiosi di sapere come siano andare le cose fra Elisabetta Canalis e George Clooney, probabilmente sarebbe bene avere rispetto del loro “momento no”. I giornali potranno di certo arrivare a scoprire parte delle ragioni che li tennero uniti e che li portarono a chiudere, ma bisogna comprendere che le vere motivazioni le conoscono solo loro, ed è giusto così.

M.C.