Giovanni Conversano su Lele Mora: Non credevo più nella giustizia

L’ex tronista di Uomini e Donne fa saper cosa pensa dell’arresto di Lele Mora. I rapporti tra Giovanni Conversano e Lele Mora sono ampiamente noti a chi segue il gossip e Pomeriggio Cinque. Negli studi di Barbara D’Urso non tantissimo tempo fa scoppiò un putiferio tra l’agente dei vip e l’ex tronista, quest’ultimo accusato dal primo di avergli rubato le carte di credito quando dormiva a casa sua. Conversano non poteva di certo accettare tali accuse a capo chino…

Conversano su Facebook. Alla notizia dell’arresto di Lele Mora per bancarotta fraudolenta, Giovanni Conversano ritorna a parlare di Lele sulla sua pagina Facebook: “Non credevo più nella giustizia… Questo pomeriggio i sono (momentaneamente) ricreduto… Che spettacolo… Tutti i nodi vengono al pettine e… siamo solo all’inizio… ne devo vedere ancora altri… ahahaha”. Ormai anche i più famosi utilizzano la bacheca di Facebook per rendere immediati e pubblici i loro commenti o messaggi che siano…

Giovanni Conversano mostra dunque tutta la sua soddisfazione per l’accaduto a Lele Mora e, sebbene non dimentica e confessa (su gqitalia.it) che con il noto agente dei vip gli sembrò di toccare il cielo con un dito…,  “dal punto di vista etico penso che ogni cittadino che sbaglia debba pagare“.

Gli amici di Lele Mora. Ancora arrabbiato, dunque, l’ex tronista per l’ultima volta che ha visto Lele Mora in televisione da Barbara D’Urso dove Lele sfoderò delle accuse contro Conversano che non sembravano affatto solo “appigli” per dimostrare di essere stato usato da coloro che lui aveva artisticamente, e non solo, aiutato…

La giustizia farà il suo corso a prescindere da chi vorrebbe vedere Lele Mora distrutto e da chi, invece, lo reputa innocente. Ma una cosa è certa: in questi momenti, anche chi ha sbagliato vorrebbe sentire vicina la presenza e il sostegno dei propri amici… E forse Lele adesso potrà constatare chi sono i suoi veri amici!

Caterina Cariello