“Insideout” continua, ieri sera una nuova puntata con Melissa Satta

Insideout, Melissa Satta – Il programma di approfondimento scientifico di Rai 2 continua. “Insideout” è giunto ieri sera alla sua terza puntata: dopo i primi due episodi pilota, la trasmissione condotta da Melissa Satta ieri è approdata a un nuovo episodio. La trasmissione parla di scienza con un linguaggio facile, spiegando ed applicando le leggi della fisica alla quotidianità. Con parole semplici, la Satta spiega i principi scientifici a un pubblico di giovanissimi e si muove in uno scenario all’aperto fatto di rottami e mezzi da cantiere.

Gli argomenti – Tra i temi di stasera, la risoluzione di alcuni dubbi basandosi su principi scientifici. E’ possibile raggiungere in bicicletta in pianura la velocità di 100 km/h? Può una donna aver partorito un polpo? I serbatoi delle automobili esplodono se colpiti da un proiettile? Questi ed altri quesiti hanno trovato soluzione nella puntata di ieri sera. Avvalendosi anche della collaborazione dei “Mythbusters”, una coppia di appassionati che per mestiere prova a sfatare i miti più radicati, è stata rivelata la falsità di alcune credenze popolari.

Shuttle e curiosità – Melissa Satta ha poi indagato sulla storia e sul futuro dello Shuttle, il mezzo spaziale per antonomasia che a quanto pare sta per andare in pensione, approfondendo poi anche tutto quanto ruota attorno alla “vita” nello spazio. Ovvero come si alimentano gli astronauti, come si lavano e come vivono quando sono in orbita. Strizzando l’occhio anche alla recente moda del turismo aerospaziale, una forma di divertimento riservata ai soli ricchi visti i prezzi ancora proibitivi. Appassionante poi anche il servizio riguardante alcune immagini spettacolari dell’aria, ripresa con una particolare tecnica che evidenzia spostamenti e flussi altrimenti impercettibili all’occhio umano.

Rosario Amico